Ricette di dolci light per l'estate: la mattonella di frutta

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Ricette di dolci light per l'estate: la mattonella di frutta

29-07-2013 - scritto da Paola Perria

Un dolce al cucchiaio squisito e fresco, con tanta frutta e e del buon yogurt

La ricetta della mattonella di frutta

Ricette di dolci light per l'estate: la mattonella di frutta Che ne dite di un bel dolce al cucchiaio estivo, fresco e goloso, ideale per una merenda piacevole ma che non metta troppo a rischio la nostra linea (compromettendo la prova costume)? Oggi vi suggeriamo la ricetta di un dessert a base di frutta e di yogurt che sicuramente piacerà sia ai grandi che ai bambini, e che, inoltre, è davvero facilissimo da preparare. Parliamo della deliziosa mattonella alla frutta, un semifreddo cremoso e gratificante, davvero light, pensate che “vale” appena 130 calorie a porzione.

Lo possiamo gustare in qualunque momento, anche per la colazione del mattino se abbiamo voglia di assaporare qualcosa di fresco anziché le solite fette biscottate o i biscotti secchi. Oppure possiamo servire la nostra mattonella di frutta a conclusione di una cena estiva con amici e parenti. Insomma, davvero un dessert passepartout da fare e rifare, magri usando sempre della frutta diversa. Cerchiamo di scegliere, se possibile, prodotti italiani (i meno contaminati da pesticidi al mondo), a km zero, genuini e magari provenienti da coltivazioni biologiche.

In questo modo potremo davvero creare un dolce buono e sano, e contribuire a raggiungere la quota ottimale di frutta da consumare giornalmente, ovvero le famose 5 porzioni che sono consigliate dai nutrizionisti. Lo yogurt, poi, è un alimento salutare, poco calorico e completo, perfetto per grandi piccini. Vediamo quali ingredienti ci servono per realizzare la nostra mattonella di frutta:


Ingredienti per 6 persone:

  • 500 g di yogurt bianco intero (eventualmente parzialmente scremato o di soia per gli intolleranti al lattosio e alle proteine del latte)
  • 4 fogli di gelatina da 5 g
  • Succo di 1 limone (filtrato)
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 2 pesche gialle dolci
  • 1 kiwi
  • 250 g di fragole
  • 50 g di mirtilli
Preparazione:
Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti, strizzateli e fateli sciogliere in un pentolino con mezzo bicchiere d’acqua, 3 cucchiai di zucchero e il succo del limone, quindi fateli intiepidire. Versate lo yogurt in una ciotola, aggiungete la gelatina e mescolate per creare un amalgama omogeneo. Lavate e asciugate la frutta, sbucciate le pesche e i kiwi e affettateli, tagliate sei delle 12 fragole a metà e lasciate i mirtilli interi.
Unite la frutta allo yogurt e mescolate bene.


Intanto bagnate uno stampo da plum cake in acqua fredda e poi versateci il composto per la mattonella livellando per bene. Ora non avete che da mettere in frigo il vostro dolce per almeno 5 ore, in modo che abbia tutto il tempo di solidificarsi. Preparate una salsina con le fragole rimaste e lo zucchero, schiacciando i frutti e mescolando bene, e infine filtrando questa deliziosa cremina al setaccio.


Al momento di sformare la mattonella, immergete lo stampo molto velocemente in acqua calda, in modo che il dolce si stacchi dal fondo facilmente. Trasferite su un bel piatto da dessert accompagnato dalla salsa alle fragole. Per una mattonella altrettanto golosa, potrete usare altri tipi di frutta, come l’ananas, l’uva, i fichi, le albicocche, i frutti di bosco… non c’è che l’imbarazzo della scelta!
Categorie correlate:

Ricette




A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X