Rinite allergica: la terapia farmacologica con antistaminici

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Rinite allergica: la terapia farmacologica con antistaminici

11-03-2013 - scritto da Patrizia Frattini

Gli antistaminici nel trattamento della rinite allergica: scopriamo quale azione svolgono

Rinite allergica e antistaminici

Rinite allergica: la terapia farmacologica con antistaminici Di fronte ai sintomi della rinite allergica il miglior consiglio possibile resta quello di consultare il proprio medico, che saprà certamente valutare il nostro caso e consigliarci il trattamento più adatto a noi. Attualmente sono tre i principali tipi di trattamento che vengono messi in atto per alleviare i sintomi della allergia: antistaminici, cortisonici e immunoterapia specifica (altrimenti detta vaccino).

In questo post ci occuperemo dei farmaci antistaminici, lasciando ai prossimi post il tema dei farmaci cortisonici e dei vaccini. Partiamo quindi dal rimedio che fino a questo momento è stato il più diffuso: gli antistaminici.

Si tratta di farmaci che solitamente vengono assunti per bocca e che hanno la funzione di inibire l'azione dell'istamina. Cos'è l'istamina? È la responsabile della maggior parte dei sintomi della rinite allergica: prurito agli occhi e lacrimazione, prurito nasale e sgocciolamento, starnuti frequenti. Ad indurre queste reazioni è infatti proprio l'istamina, una sostanza prodotta dal nostro organismo quando viene a contatto con un allergene. Limitando l'azione dell'istamina i farmaci antistaminici sono in grado di lenire i sintomi degli attacchi allergici.

Questi farmaci devono essere assunti continuativamente durante il periodo dell'allergia poiché il loro effetto svanisce dopo alcune ore. Uno dei possibili effetti collaterali derivante dall'assunzione di antistaminici è la sonnolenza, tanto che a volte vengono somministrati come spray nasale, ma c'è da dire che i farmaci di nuova generazione puntano a provocare sempre meno questo problema. Un altro vantaggio degli antistaminici di nuova generazione è che spesso svolgono anche una azione anti infiammatoria, che aiuta a diminuire l'irritazione causata dagli allergeni.

Se i primi sintomi dell’allergia cominciano a farsi sentire, valutate insieme al vostro medico la possibilità di trattarli con antistaminici e vedrete che, se la vostra allergia non rientra nei casi più gravi, gran parte dei sintomi saranno notevolmente alleviati.

Foto: Flickr


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X