Sconfiggere la cellulite e le gambe gonfie con l’ippocastano

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Sconfiggere la cellulite e le gambe gonfie con l’ippocastano

30-08-2013 - scritto da Valeria Grisanti

Da pianta ornamentale a rimedio curativo e di bellezza: come utilizzare l’ippocastano contro gonfiore e ritenzione idrica

Ippocastano contro gambe gonfie, ritenzione idrica e cellulite

Sconfiggere la cellulite e le gambe gonfie con l’ippocastano L’ippocastano è una pianta conosciuta per lo più per la sua funzione ornamentale. Si tratta infatti di un albero presente nei giardini, in grado di conferire loro bellezza grazie alla sua altezza possente e la sua presenza che di certo non passa inosservata. L’ippocastano non è utilizzato in cucina ma trova largo impiego nell’arte erboristica grazie alle sue svariate proprietà benefiche e amiche della bellezza: la pianta infatti aiuta a sconfiggere gambe gonfie, cellulite e ritenzione idrica.

Della pianta si utilizzano la corteccia dei rami, le foglie e i semi. Assolutamente da evitare invece la scorza e la corteccia di frutti e semi che invece si rivela tossica per l’organismo. Quando parliamo di ippocastano quindi il riferimento è ad una pianta che possiede molte proprietà curative e principi utili all’organismo che però potenzialmente potrebbe allo stesso modo rivelarsi dannosa. Ecco perché il consiglio è quello di rivolgersi a preparati preconfezionati e non a rimedi casalinghi fai da te oltre che chiedere sempre il consiglio di un medico esperto che saprà indirizzarvi verso il preparato più adatto per voi.

Le proprietà dell’ippocastano rendono la pianta un ottimo rimedio nella cura di vasi sanguigni e problematiche legate alla circolazione periferica.
L’ippocastano ha doti decongestionanti ed è noto principalmente per la sua capacità di fluidificare il sangue: si rivela infatti particolarmente adatto come rimedio contro le gambe gonfie e le vene varicose. La pianta infatti è in grado di ristabilire una corretta circolazione sanguigna, stimolare quindi il transito del sangue nelle vene: in parole povere insomma è proprio questa sua capacità a rendere l’ippocastano ottimo nella cura di problematiche riguardanti vene e capillari. Sulle gambe gonfie ad esempio l’ippocastano dimostra un’ottima efficacia: preparati erboristici a base di ippocastano infatti restituendo tono alle vene e evitando quindi che il sangue si concentri nelle gambe, aiutano a combattere dolore e fastidio provocati dal gonfiore.

Ma l’ippocastano trova impiego anche nella cura della bellezza del corpo: per lo stesso motivo per cui composti contenenti la droga in questione agevolano lo sgonfiamento delle gambe quando la sensazione di gonfiore è data da una cattiva circolazione, la pianta si rivela efficace anche nella lotta alla ritenzione idrica e agli inestetismi della cellulite. Esso può essere utilizzato magari in abbinamento a piante con azione drenante e diuretica. Non a caso la droga si trova spesso come ingrediente nelle creme anticellulite vendute in commercio. Sempre alleate della nostra bellezza sono le sue proprietà antiossidanti che sono date alla pianta dalla presenza al suo interno di flavonoidi, elementi noti appunto per le loro proprietà antiossidanti ma anche infiammatorie e vasoprotettive.

La pianta è ricca anche di saponine, glucosidi e tannini.
Gli unguenti a base di foglie di ippocastano infine si rivelano molto utili per impacchi curativi contro emorroidi, varici e geloni.

Foto da florablog.it

A cura di Valeria Grisanti, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, specializzata nel settore della Medicina Naturale e Alternativa.

 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cistite ricorrente: un problema femminile

Cistite ricorrente: un problema femminile

10/06/2019.   La cistite è la più comune tra le cosiddette IVU (infezioni alle vie urinarie), e sembra che abbia una particolare predilezione per il sesso femminile. Sono le donne, infatti, sia giovani che...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X