Se il cane marca il territorio

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Se il cane marca il territorio

02-12-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

Quali cause se il cane sporca casa e dintorni con i suoi bisogni?

Cane segna il territorio: normale, malattia o disturbo del comportamento?

Se il cane marca il territorio Se il cane marca il territorio, cosa fare? Quali cause? Intanto cominciamo col dire che Fido marca il territorio sia con le urine che con la pupù (questo secondo aspetto si tende a dimenticare e sottovalutare): per loro è un modo di comunicare la propria presenza, il possesso di quello specifico spazio segnato, non dai propri bisogni in quanto tali, ma dal personale e particolare odore che comportano, le cui differenze sono notabili esclusivamente tra loro. Ogni cane cioè lascia al suo prossimo simile che si avvicina la propria firma.

La marcatura (o segnatura) del territorio è una caratteristica che riguarda tutti i cani a partire dai primi accenni di maturità sessuale, per le femmine al primo calore, per i maschi intorno alla pubertà. Da notare in queste fasi, anche la tendenza a fuggire, ad allontanarsi da casa: insomma come gli adolescenti umani anche i cagnolini giovincelli desiderano esplorare il mondo, conquistare nuovi territori (da segnare), e conoscere nuovi amici.

L’istinto gioca un ruolo fondamentale, ma alla base c’è prevalentemente la conquista di un compagno per accoppiamento (i maschi si allontanano perché sentono, seguono l’odore di una femmina in calore o viceversa) e così il territorio segnato diventa un modo per sottolineare la propria presenza, disponibilità e prestanza anche e soprattutto in tal senso.

Il problema è che se il cane scappa di casa o marca di pipì e pupù tutta la casa ed il circondario non è di certo una buona cosa. La soluzione migliore è quella della sterilizzazione/castrazione del cane

Non di rado, magari perché tale procedura è stata effettuata tardivamente o per altri motivi, il cane continua a marcare il territorio (e pure a fuggire a volte): occorre comprendere se si tratta di un problema di comportamento o di una patologia che non permette di trattenere urine e feci. Tra le cause più comuni oltre quella comportamentale troviamo anche:


Il veterinario dovrà con test e visita clinica potrà arrivare ad una diagnosi precisa e alla conseguente terapia, anche laddove si riscontrasse un vero problema di comportamento del cane o di ansia.

Foto: Flickr
Categorie correlate:

Animali, cane, gatto, cuccioli




A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Vermi nelle feci del gatto: e ora?

Vermi nelle feci del gatto: e ora?

29/04/2021.   La prima cosa da fare se si trovano dei vermi bianchi nelle feci del gatto è mantenere la calma: i vermi intestinali nel gatto possono appartenere a diverse famiglie di parassiti e possono colpire il pet in qualunque...

Vermi nelle feci del cane: come intervenire

Vermi nelle feci del cane: come intervenire

27/01/2021.   Per chiunque abbia un pet, avere a che fare, prima o poi, con il ritrovamento di vermi nelle feci del cane è un’ipotesi realistica. Del resto i parassiti intestinali, e in particolare quelli tondi e bianchi come gli...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X