Sesta malattia o febbre dei tre giorni: cos'è e come si cura?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Sesta malattia o febbre dei tre giorni: cos'è e come si cura?

08-10-2013 - scritto da Prof. Alberto Ferrando

La sesta malattia, da cosa è provocata e come affrontarla

Il Prof. Alberto Ferrando descrive la sesta malattia e cosa fare per far guarire il bambino

Sesta malattia o febbre dei tre giorni: cos'è e come si cura? La sesta malattia (o febbre dei tre giorni o exanthema subitum) è una malattia che interessa soprattutto bambini tra i 6 mesi e i 2 anni di età. E' provocata dall'Herpes virus 6 e dall’herpes virus 7 (scoperto nel 1990) per cui si può contrarre due volte. E' nota con questo nome perché è il sesto esantema infettivo descritto in medicina.

Le altre malattie esantematiche sono: la scarlattina (prima malattia), il morbillo (seconda malattia), la rosolia (terza malattia), la quarta malattia o scarlattinetta (che è una forma lieve di scarlattina) e il megaloeritema infettivo o quinta malattia.

Si trasmette attraverso un contatto diretto con il muco o la saliva del paziente infetto, oppure con le goccioline respiratorie emesse con la tosse, gli starnuti o anche semplicemente parlando. Il contagio può avvenire anche attraverso un adulto portatore asintomatico del virus.

Il periodo di incubazione oscilla tra i 5 e i 15 giorni (potrebbe essere, anzi spesso è un familiare).

La sesta malattia si manifesta con una febbre che dura da 2 a 4 giorni (3 in media da qui il nome febbre dei tre giorni). La febbre può essere elevata sui 39-41 °C. Febbre che si abbassa molto poco con l’antipiretico.

Il bambino a volte non appare particolarmente abbattuto o mogio. Talora è presente raffreddore, arrossamento del faringe con mal di gola, o infiammazione delle congiuntive o qualche scarica di diarrea o vomito.

Dopo 3-5 giorni, DOPO la scomparsa della febbre, compaiono delle macchie diffuse prima al tronco ed al collo e successivamente si diffonde al viso e alle estremità scomparendo poi rapidamente nell’arco di 24-48 ore senza desquamazione.

La diagnosi clinica e basata su età del bambino, febbre alta che recede poco con antipiretico e, tutto sommato, condizioni generali discrete o buone del bambino nonostante la febbre alta.

La terapia è solo di supporto: antipiretico, non coprire troppo il bambino, offrire da bere, non forzare a mangiare. NON SERVE L’ANTIBIOTICO.

Prof. Alberto Ferrando
Pediatra di famiglia
www.apel-pediatri.org
www.ferrandoalberto.it
www.ferrandoalberto.blogspot.it

Profilo del medico - Prof. Alberto Ferrando

Nome:
ALBERTO FERRANDO
Comune:
GENOVA
Telefono:
0103106027
Professione:
Pediatra (convenzionato)
Specializzazione:
Pediatria
Contatti/Profili social:
sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X