Sudorazione eccessiva, un problema sociale da curare con le piante

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Sudorazione eccessiva, un problema sociale da curare con le piante

03-10-2013 - scritto da Valeria Grisanti

L’iperidrosi può diventare un limite alla vita sociale, vediamo come limitarla con prodotti naturali

Come limitare la sudorazione quando questa è eccessiva e proteggere la nostra vita sociale da imbarazzo e limitazioni?

Sudorazione eccessiva, un problema sociale da curare con le piante L’iperidrosi è una sudorazione eccessiva che può colpire differenti parti del corpo. C’è chi soffre di iperidrosi plantare e palmare, e quindi tende ad avere piedi e mani sempre bagnati o umidicci, chi sviluppa sudorazione eccessiva sotto le ascelle, macchiando continuamente le magliette ed esponendosi ad un disagio sociale non indifferente, chi suda troppo su pancia (iperidrosi del tronco), sul viso (iperidrosi facciale) o in generale su tutto il corpo (iperidrosi diffusa).

L’eccessiva sudorazione può essere determinata sia dalle temperature che da fattori emotivi: stress, emozione e paura portano il soggetto emotivo a sudare di più. Solo chi soffre di iperidrosi sa quanto possa essere imbarazzante trovarsi in mezzo agli altri e avere i vestiti segnati da macchie di sudore o avvertire odori non molto piacevoli provenire dal proprio corspo.

Esistono svariati rimedi offerti dalla chimica per affrontare una problematica che può diventare impedente per chi ne soffre: il botulino ad esempio è uno di questi. Ma non tutti sanno che anche in natura esistono dei rimedi che varrebbe la pena provare prima di rivolgersi a terapie d’urto così aggressive.

In commercio esistono una marea di deodoranti antitraspiranti poi ricchi di sali di alluminio: oltre a non far respirare la pelle, essi sembrerebbero essere rischiosi per la salute. Evitiamo dunque ogni deodorante che contenga questi elementi!

C’è chi parla di oli essenziali di lavanda, timo o rosmarino ma personalmente sono un po’ scettica, potrebbero irritare la pelle. Seccare eccessivamente la pelle, a dispetto di quello che possiamo credere, non è un rimedio! Già perché se la pelle viene irritata e privata di idratazione, essa reagisce producendo liquidi per autoidratarsi. Ecco fatto che otteniamo il risultato opposto. Essi possono tuttavia essere usati se disciolti in acqua e non applicati direttamente a contatto con la pelle.

Sembrerebbe essere ottima in questi casi invece la salvia. La pianta infatti non agisce in modo aggressivo contro la nostra pelle cercando in tutti i modi di renderla più secca ma ha un effetto rallentante dell’azione delle ghiandole sudoripare. La salvia ha infatti proprietà antiidrotiche, ovvero aiuta a ridurre la sudorazione. La salvia ha un buon odore, e già questo aiuta, in più la pianta addormentando le ghiandole che producono il sudore, aiuta a limitare l’iperidrosi e a riportare la sudorazione a livelli normali.

Come? Vari sono i metodi di utilizzo della salvia. Intanto bere due o tre tazze di infuso di salvia al giorno aiuta (d’estate possiamo anche consumarlo freddo ottenendo anche una bevanda dissetante e piavevole da sorseggiare).

L’infuso si prepara con due bustine di tedi salvia unite alle foglie della salvia da acquistare in farmacia da lasciare in ammollo per 10-15 minuti prima di consumare la bevanda. La salvia poi può essere anche applicata all’esterno: immergersi in un bagno caldo dove si è disciolta qualche goccia di olio essenziale di salvia.

Foto da eccessivasudorazione.it

A cura di Valeria Grisanti, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2012, specializzata nel settore della Medicina Naturale e Alternativa.

 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X