Sveglia, e’ primavera!

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Sveglia, e’ primavera!

13-04-2010 - scritto da Viviana Vischi

Vitamine, riposo e altri stratagemmi per superare indenni gli attacchi del cambio di stagione

I consigli utili per una primavera a tutto sprint

Sveglia, e’ primavera!

Quando pensiamo alla primavera ci viene in mente il “risveglio”. Generalmente è così. Ma non per tutti. Secondo una recente ricerca, infatti, la primavera rappresenta il periodo a maggior rischio per la salute sia dal punto di vista fisico sia da quello psicologico. Il fenomeno si chiama “mal di primavera” ed è cresciuto in maniera esponenziale negli ultimi anni.
In cosa consiste? In un senso di spossatezza continua, disturbi del sonno, sbalzi di umore, difficoltà di concentrazione e di memorizzazione. A questi si aggiungono i classici disturbi legati ai pollini, come le allergie.
Problemi respiratori a parte, le cause di questo malessere generalizzato risiedono negli stili di vita sbagliati, nell’alimentazione scorretta e nell’eccessivo stress, che fanno mancare il giusto riposo all’organismo, lo sovraccaricano di grassi e lo privano di elementi nutritivi essenziali.
Quali sono allora gli errori da evitare in questo periodo? Fondamentale è evitare tutto ciò che può sovraffaticare l’organismo. No, insomma, a concentrare tutto l’apporto calorico in un unico pasto, ma attenzione anche all’attività fisica. Eccedere con lo sport o, al contrario, non riprendere a muoversi dopo il periodo invernale, sono entrambi comportamenti da bandire: il primo può sovraffaticare l’organismo, il secondo impedisce di ripulirsi dalle tossine accumulate durante i mesi freddi. Per non peggiorare il senso di spossatezza evitiamo i cibi che richiedano una digestione lenta ed elaborata. Per un riposo ristoratore, lasciamo perdere i sonniferi: ricorriamo a sostanze naturali come melatonina e valeriana.
Quanto all’alimentazione, per affrontare la primavera con la giusta energia largo a frutta e verdura, che contribuiscono a preservare l’organismo e a rigenerarlo; se necessario, impariamo a integrare l’alimentazione con vitamine, sali o altri elementi che contribuiscano al benessere psicofisico. A tal fine si può ricorrere ai tradizionali multivitaminici o ai più esotici, ma efficacissimi, succo di noni e papaya fermentata. Ottimi anche ginseng e pappa reale. Fra i cibi che aiutano a rilassarsi: innanzitutto pasta, riso, orzo e pane che contengono un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere. Ok anche a legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi. Infine un buon dolce ricco di carboidrati semplici ha un’azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax.
Concludiamo con alcune semplici regole elaborate dagli esperti per superare indenni gli attacchi del mal di primavera:
1. Dedicare più tempo e attenzioni a se stessi
2. Fare almeno 30 minuti di leggera attività fisica al giorno
3. Attenzione ai segnali che arrivano dal proprio corpo
4. Non sottovalutare l’esigenza di sonno e riposo dell’organismo
5. Utili gli integratori alimentari per integrare eventuali carenze dovute a un’alimentazione poco ricca o squilibrata
6. Alternare il lavoro o lo studio a momenti di pausa e relax
7. Guai a saltare i pasti: indebolisce e rallenta la concentrazione
8. Attenzione gli sbalzi di temperatura e alla scelta dei vestiti
9. Iniziare a rimettersi in forma gradualmente, per evitare di ricorrere a diete sprint o super attività in vista dell’estate



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Tallonite? Ecco le scarpe giuste per piedi in salute

Tallonite? Ecco le scarpe giuste per piedi in salute

01/10/2021.   A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di accorgersi di avvertire un dolore al calcagno sordo o trafittivo. Nulla di cui allarmarsi generalmente, perché questo tipo di mal di piedi è molto...

La respirazione: un balsamo per l’intestino e il cervello

La respirazione: un balsamo per l’intestino e il cervello

21/06/2021.   Eccoci di nuovo a parlare di ansia associata all’intestino irritabile. Come ormai dovresti sapere, esiste un legame scientificamente dimostrato tra il cervello e l’intestino, e ogni impulso che arriva dalla testa, si...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Cookie   |  Chi Siamo