Tornano in piazza le arance dell'AIRC, un vero cibo anti cancro

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Tornano in piazza le arance dell'AIRC, un vero cibo anti cancro

24-01-2014 - scritto da Paola Perria

Come ogni anno, sabato 25 gennaio troveremo nelle piazze italiane le arance dell'AIRC

Cibo anti-cancro per eccellenza, le arance simbolo dell'AIRC tornano nelle piazze italiane e ci stimolano a mangiare sano

Tornano in piazza le arance dell'AIRC, un vero cibo anti cancro L'AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, ci chiama a raccolta perché diventiamo anche noi finanziatori di nuovi studi per combattere i tumori, e lo fa nel consueto modo salutare e, soprattutto, "gustoso". Tornano, in piazza le "arance della salute", frutti preziosi perché ricchi di una sostanza, la vitamina C, considerata dagli oncologi di tutto il mondo come uno dei più potenti antiossidanti esistenti in natura, e pertanto utilissima in una strategia preventiva nei confronti del cancro. Troveremo un bel sacchetto di ottime arance rosse di Sicilia del peso di 2,9 kg che sarà nostro ad un prezzo minimo simbolico di 9 €, in ben 2mila piazze sparse per il territorio italiano nella giornata di sabato 25 gennaio.

Insomma, occasione da non perdere non foss'altro che per farci una bella scorta di agrumi, che come sappiamo, oltre ad aiutarci a prevenire i tumori, rinforzano anche il nostro sistema immunitario contro le tipiche infezioni stagionali, influenza inclusa. Ebbene, quest'anno, però, c'è una novità all'interno della ormai collaudata iniziativa AIRC. Oltre alle arance, nei banchetti allestiti dai tanti volontari dell'Associazione, troveremo un bell'opuscoletto con tante ricette da provare, con i tanti i cibi che ci difendono dai tumori. Infatti è ormai appurato che proprio l'alimentazione (giusta) è il nostro principale alleato contro qualunque forma di cancro. Viceversa, una dieta scorretta, troppo ricca di sostanze che favoriscano processi infiammatori e degenerativi, come lo zucchero raffinato, la farina 00, i grassi saturi, può concorrere a farci ammalare.

Grazie alla Ricerca sono stati evidenziati vari meccanismi che permettono di spiegare il legame tra lo sviluppo di un tumore e ciò che si mangia. Oggi sappiamo che si dovrebbero evitare i picchi di insulina e gli stati infiammatori cronici, preparare uno scudo contro i radicali liberi, smaltire velocemente le sostanze tossiche, rafforzare il nostro sistema immunitario, ridurre le calorie, controllare i livelli degli ormoni sessuali in circolo nell’organismo e non nutrire il tumore
- Originariamente Inviato da
Spiega la curatrice del volumetto - dal titolo "Il cibo giusto per ogni età. Consigli per una sana alimentazione" - Anna Villarini, biologa e nutrizionista presso l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Quali sono, dunque, gli alimenti che ci fanno bene, e che ci aiutano a prevenire neoplasie maligne? Cereali integrali, frutta e verdura fresche d di stagione, tra cui cavoli, uva e pomodori, i legumi, il pesce azzurro. Insomma, i soli noti... Troverete l'elenco delle piazze italiane che aderiscono all'iniziativa cliccando sul sito web dell'AIRC.

Foto| via Pinterest

A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X