Un braccialetto per l’emicrania

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Un braccialetto per l’emicrania

29-05-2013 - scritto da Angela Nanni

Un’arma in più per sconfiggere l’emicrania associata a nausea: un braccialetto che sfrutta il punto Neiguan della medicina cinese

L'efficacia di uno speciale braccialetto per migliorare il dolore dell’emicrania associato alla nausea

Si è da poco concluso l’ottavo convegno internazionale del centro cefalee del Besta ''Pain, Emotion and Headache'': durante i lavori congressuali è stato presentato un lavoro scientifico che sottolinea i vantaggi dell’utilizzo di speciali braccialetti simili a quelli utilizzati per il mal di mare, per migliorare il dolore dell’emicrania associato alla nausea.

Questi braccialetti devono essere collocati con grande attenzione perché devono andare a coprire il punto Neiguan della medicina Cinese (situato alla distanza di 3 dita dalla piega del polso): se correttamente indossati, quindi, i braccialetti possono ridurre fino all’80% la sintomatologia associata all’emicrania. I braccialetti in questione non hanno alcun tipo di effetti collaterali, sono adatti a tutti, anche ai bambini e alle donne in dolce attesa. Sono realizzati in un materiale lavabile che ne consente fino a 50 utilizzi.

Dallo studio condotto è emerso che riuscire a ridurre sensibilmente la nausea associata con l’emicrania significa diminuire anche la sensazione dolorosa: è stato evidenziato come una risoluzione della sintomatologia emicrania è stata notata nel 28% dei pazienti dopo 60 minuti dall’aver indossato il braccialetto, del 40% dopo 120 minuti e del 59% dopo 240 minuti.

Fra le cefalee l’emicrania è sicuramente la forma più diffusa tanto che l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) l’ha classificata fra le prime 20 patologie disabilitanti. A soffrire di emicrania sono soprattutto le donne che accusano il disturbo nell’80% dei casi e il dolore è particolarmente avvertito nella fascia di età 20-50 anni.

Secondo alcuni studi scientifici, infine, l’emicrania è un disturbo strettamente correlato con lo stress: secondo uno studio presentato sempre durante lo stesso evento congressuale fra stress ed emicrania vi è una relazione diretta del 70%. Oltre al braccialetto, quindi, chi soffre del disturbo deve sicuramente imparare a gestire lo stress: ma anche pensare di dover assolutamente gestire lo stress non è… ugualmente fonte di stress?!


J. Star versus Temporal Artery, Round 1: FIGHT! | Flickr - Photo Sharing!

A cura di Angela Nanni, Farmacista iscritta all'Albo dal 2005 e Redattore medico scientifico freelance.
Profilo Linkedin di Angela Nanni
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X