VIDEO CAPILLAROSCOPIA DIGITALE CONGIUNTIVALE

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

VIDEO CAPILLAROSCOPIA DIGITALE CONGIUNTIVALE

20-10-2011 - scritto da siravoduilio

VIDEO CAPILLAROSCOPIA DIGITALE CONGIUNTIVALE

La Video Capillaroscopia Digitale (VCD) congiuntivale con controllo delle funzioni vitali




E' con piacere che inserisco in questo forum una nuova metodica di Capillaroscopia Digitale Congiuntivale (VCD) del Dr. Giovanni Dattino,mio collaboratore, con il quale stiamo cercando di mettere a punto, con miglioramenti continui,questa metodica che è già molto efficace e di grande aiuto diagnostico e clinico diagnostico in molte affezioni oculari e non solo.


La videocapillaroscopia digitale VCD con controllo delle funzioni vitali della congiuntiva è una metodica non invasiva, che associata al controllo delle funzioni vitali fornisce informazioni insostituibili qualitative e quantitative sullo stato di conservazione del tessuto congiuntivale.
Con la VCD è possibile:
1) delimitare e quantificare l'estensione di eventuali alterazioni del tessuto congiuntiuvale;
2) quantificare numero e dimensioni dei vasi presenti dell'area in esame, nonché la loro disposizione regolare od anomala come nei casi di rarefazione vasale od aumento per unità di superficie;
3) calcolare la densità capillare e individuare la presenza di uno o più piani di irrorazione,le eventuali comunicazioni tra le diverse reti vasali, nonché misurare il diverso grado di tortuosità di ciascun elemento vasale sia mega-capillare che micro-capillare.
Il successivo controllo delle funzioni vitali si attua attraverso la misurazione della perfusione capillare, della tensione di ossigeno e della temperatura tessutale della stessa area analizzata in VCD.
L'associazione delle due metodiche aiuta a comprendere il grado di compromissione del tessuto e le sue successive possibilità di sopravvivenza confrontando le risposte alle terapie eventualmente adottate.
Benchè si tratti di argomento in fase di studio assai promettente, la VCD è già stata largamente testata in studi sperimentali su modelli di animali che ne verificano l'assoluta ripetibilità, innocuità ed affidabilità.
L'utilità di conoscere le variazioni di perfusione, i parametri di ossigenazione interstiziale e la temperatura tessutale congiuntivale è evidente. La possibilità di eseguire le rivelazioni contemporaneamente è un ulteriore vantaggio poiché permette di osservare le variazioni anche per uno solo dei parametri rilevati confrontandolo con tutti gli esami precedentemente svolti.
La tecnica di esecuzione, può dipendere dalle caratteristiche di ogni singolo caso.
Le situazioni cliniche in cui la VCD associata al rilevamento dei parametri vitali, divenendo di conseguenza una misura della vitalità tessutale poichè fornisce i suoi utili ed insostituibili dati sono:
1) valutazione e follow- up di ciascun "occhio rosso" con monitorizzazione dell'efficacia dei provvedimenti terapeutici adottati;
2) valutazione e follow-up di trapianti di cornea con presenza di neovascolarizzazione;
3) valutazione e follow-up di tumori congiuntivali o sclerali;
4) valutazione e follow up di portatori di lenti a contatto;
5) valutazione e follow-up del diabete, dell'ipertensione, delle alterazioni del metabolismo e delle malattie endocrine
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X