Viso squadrato? Ecco gli orecchini giusti

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Viso squadrato? Ecco gli orecchini giusti

16-09-2013 - scritto da Nadia F.

Orecchini giusti per viso squadrato

Come scegliere gli orecchini giusti per viso squadrato

Viso squadrato? Ecco gli orecchini giusti Gli orecchini rappresentano uno degli accessori che le donne hanno più a cuore. Esistono in tutte le forme e i colori possibili, lunghi, corti, rotondi, quadrati, etnici, romantici e così via. Insomma, un vero tripudio di pendenti tra i quali a volte è davvero difficile trovare quelli più adatti al look o, ancora peggio, al proprio viso.

E’ importante infatti scegliere gli orecchini giusti partendo proprio dalla conformazione del proprio viso. Una di quelle più complicate è la conformazione squadrata del viso che presenta tratti spigolosi e marcati e la mascella molto pronunciata e dalla forma, ovviamente, squadrata.

I lineamenti appaiono quasi geometrici. La fronte, gli zigomi e la linea della mascella sono quasi uguali in larghezza e creano una linea verticale, mentre il mento non è molto aguzzo.

E allora, in questi casi, come scegliere gli orecchini giusti?

Un’opzione valida per chi ha il viso quadrato, sono gli orecchini a grappolo o quelli a goccia molto allungati. E’ consigliabile puntare su orecchini ad anello, dall’aspetto bombato e sinuoso, per ammorbidire i lineamenti del volto. L’importante è evitare, se possibile, forme spigolose o troppo squadrate, che darebbero al viso un aspetto un po’ duro.

La chicca in più: è preferibile abbinare gli orecchini alle tonalità e lunghezza dei capelli, giocando in base al tipo di taglio (o pettinatura) che si porta al momento e al tipo di make up scelto per l’occasione. Insomma, mai lasciare nulla al caso!

A cura di Nadia F.

 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X