ForumSalute

Scarsa qualità dell'aria indoor e sviluppo di asma

Scarsa qualità dell'aria indoor e sviluppo di asma

06-03-2017 - scritto da Dr. Filippo Fassio

Il trattamento dell'asma e delle allergie respiratorie passa anche dalla riduzione degli inquinanti e degli allergeni ambientali.

A cura del Dr. Filippo Fassio, specialista in allergologia ed immunologia clinica.

 

I fattori ambientali giocano un ruolo di primo piano nelle allergie e nell’asma. In Italia, queste sono proprio le patologie croniche più diffuse nell’infanzia e nell’adolescenza.

 

Secondo l’OMS, il fenomeno è correlabile anche alla crescente tendenza a vivere molte ore in ambienti chiusi, con elevati livelli di inquinanti chimici e di allergeni.

 

In particolare, fumo, biossido di azoto, particolato e formaldeide possono causare un aumentato rischio di sviluppare l’asma. Anche la presenza di fonti allergeniche, come acari, muffe e animali domestici rappresentano un fattore di rischio nei confronti di tali patologie. E nell’ambiente indoor queste particelle si concentrano e sono quindi ritrovabili in quantità maggiori rispetto all’ambiente esterno, dove possono disperdersi.

 

Secondo un recente studio scientifico pubblicato sull’autorevole rivista Pediatrics (1), nei soggetti con asma bronchiale il controllo degli agenti inquinanti e dell’esposizione allergenica indoor ha in certi casi la stessa importanza delle terapie farmacologiche.

 

Ciò implica che il trattamento delle allergie respiratorie e dell’asma non può ritenersi completo in assenza di un adeguato controllo dell’esposizione agli inquinanti e agli allergeni ambientali, anche e soprattutto quelli presenti all’interno dell’ambiente domestico.

 

Al tempo stesso, un buon controllo delle esposizioni ambientali potrebbe essere utile nel ridurre le riacutizzazioni e conseguentemente le prescrizioni di terapie farmacologiche.

 

  1. Matsui EC, Abramson SL, Sandel MT; SECTION ON ALLERGY AND IMMUNOLOGY.; COUNCIL ON ENVIRONMENTAL HEALTH. Indoor Environmental Control Practices and Asthma Management. Pediatrics. 2016 Nov;138 (5)



Dr. Filippo Fassio

Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica

Profilo del medico - Dr. Filippo Fassio

Nome:
Filippo Fassio
Comune:
Firenze, Pistoia e Lucca
Professione:
Medico Chirurgo, Specialista in Allergologia ed Immunologia Clinica
Specializzazione:
Allergologia ed Immunologia Clinica, Dottore di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale
Contatti/Profili social:
sito web facebook twitter google plus linkedin


Articoli che potrebbero interessarti

Eliminare le muffe è una questione di salute

Eliminare le muffe è una questione di salute

  L’odore di muffa è uno dei più sgradevoli e difficili da rimuovere tra quelli che possono infestare la nostra casa. Anche la causa delle muffe, ovvero la proliferazione di microrganismi che diffondono...

27/03/2017 - scritto da Paola P.

Polvere: la sposti o la elimini?

Polvere: la sposti o la elimini?

  Polvere, capelli, peli di animale, residui di cibo, carta, frammenti di materiali vari: sui nostri pavimenti si trova davvero di tutto, spesso in dimensioni talmente microscopiche da non vedersi a occhio...

13/03/2017 - scritto da Paola P.

L’importanza di una buona aria indoor

L’importanza di una buona aria indoor

  Sono tante le minacce quotidiane e invisibili per la nostra salute. Qualche esempio? I germi che si diffondono negli ambienti affollati e che possono provocare pericolose infezioni; le polveri sottili e lo smog causati dal...

06/03/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
Spotting: devi preoccuparti?

"Strane" perdite di sangue tra una mestruazione e l'altra? Lo spotting è un fenomeno comune, non sempre un problema. Ma non minimizzarlo!

Ecco le cause.
Pausa pranzo velocissima?

Al lavoro hai una pausa pranzo di pochi minuti? Mangi davanti al pc o in piedi al volo in negozio? Ecco i cibi su cui devi puntare per restare in forma.

Prenditi un break!

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X