Crohn, morbo di

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Crohn, morbo di


Il morbo di Crohn o malattia di Crohn o enterite regionale è una malattia infiammatoria cronica dell'intestino che può colpire qualsiasi parte del tratto gastrointestinale, dalla bocca all'ano, ma in particolare colpisce l'intestino tenue e il colon.

Il morbo di Crohn è una malattia autoimmune perché il sistema immunitario aggredisce l’apparato digerente provocandone l'infiammazione. Si tratta di una malattia cronica caratterizzata da periodi di miglioramento seguiti da episodi di riacutizzazione dei sintomi e per la quale non esiste una cura risolutiva
Il morbo di Crohn si presenta a qualsiasi età anche se i picchi maggiori di incidenza si manifestano negli adolescenti, nei ventenni e nelle persone tra i cinquanta e i settant'anni.

L’origine della malattia di Crohn è ancora ignota, comunque tra le cause più probabili si ipotizza una combinazione di fattori ambientali e genetici.
Il morbo di Crohn si presenta in tre tipologie diverse: stenosante, penetrante e infiammatoria. La tipologia stenosante comporta un restringimento dei visceri che determina un’occlusione intestinale e la modifica delle dimensioni delle feci. La forma penetrante determina l’insorgere di fistole tra l'intestino e le altre strutture mentre la tipologia infiammatoria non comporta né stenosi né fistole.

I sintomi della malattia di Crohn sono principalmente dolori addominali, diarrea anche con perdita di sangue, vomito e perdita di peso. ll morbo di Crohn determina problemi non solo all'apparato digerente ma anche ad altri organi in quanto causa una sindrome da malassorbimento. Le complicazioni in altri organi e apparati possono essere: eruzioni cutanee, artriti, infiammazione degli occhi, stanchezza e mancanza di concentrazione.

Purtroppo non esiste ancora una terapia farmacologica o una terapia chirurgica risolutive per cui ci si limita a controllare i sintomi e a prevenire possibili ricadute. Durante le fasi più acute della malattia si usano antibiotici per gestire le infezioni e farmaci anti-infiammatori e corticosteroidi per ridurre l'infiammazione. Gli interventi chirurgici si rendono indispensabili quando si verifica un blocco parziale o totale dell'intestino o per risolvere complicazioni come ostruzioni, fistole e ascessi.


Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X