Il cane sovrappeso

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Il cane sovrappeso

01-07-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

Riconoscere i chili di troppo di Fido e metterlo a dieta, ecco come

Consigli utili contro il sovrappeso del cane

Il cane sovrappeso Per quanto cerchiamo di prestare attenzione ai cibi sani e nutrizionalmente equilibrati, per il nostro cane, il rischio che diventi un pochino troppo paffutello è sempre dietro l’angolo. Questa di sicuro non è una buona cosa: i cani obesi infatti sono soggetti a numerose complicanze, esattamente come accade per noi umani (diabete, problemi cardiovascolari, ai reni, al fegato e soprattutto alle articolazioni).

Il veterinario durante la visita di routine dovrebbe valutare sempre il peso di Fido, ma possiamo farlo anche noi da casa: toccandolo, se palpiamo le costole vuol dire che tutto è ok. Al contrario se non si riescono a sentire, vuol dire che c’è troppo grasso.

Tra le cause troviamo essenzialmente il mancato bilanciamento tra calorie assunte e quelle bruciate: ovvero Fido mangia troppo, o fa poco moto (o un pochino di ambedue). Ci può essere anche una certa predisposizione genetica (alcune razze come i Beagles, i Labrador Retriever, o i Basset Hound sembrano ingrassare più facilmente), oppure alcune malattie predisponenti (come l’ipotiroidismo, la malattia di Cushing, o un tumore).

Da non dimenticare che il cane sterilizzato necessita di un apporto nutrizionale ridotto di ¼ rispetto all’animale non sterilizzato. Il tutto però è “curabile”, nel senso che il cane può essere messo a dieta: bastano alcune accortezze per aiutarlo a perdere peso, purché questo avvenga con gradualità. Quali?

Prezioso essenzialmente il consiglio del veterinario, anche in base alle condizioni generali di salute del cane. Per il resto calcolate di suddividere il pasto di Fido in due o tre volte al giorno, porzionato, partendo da una media di 35 calorie per chilo di peso. Meglio in tali contesti il cibo fresco (pollo cotto e sgrassato, carote, ecc), anche se esistono dei preparati dietetici appositi. Garantitegli almeno 30-60 minuti di passeggiata al giorno. Il tutto non dal giorno alla notte bensì con gradualità. Che ne dite, si può fare?

Foto: Flickr
Categorie correlate:

Animali, cane, gatto, cuccioli




A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Cimurro nel cane

Cimurro nel cane

24/02/2014. Il cimurro canino, come è noto, è una malattia virale (cioè provocata da un virus) molto contagiosa e pericolosa. Può essere fatale. Il cimurro però non è prerogativa unica di Fido, ma può colpire anche i furetti, tra gli animali...

Animali, cane, gatto, cuccioli

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X