Acido retinoico

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Acido retinoico

26-07-2011 - scritto da Prof.ssa Virginia A. Cirolla

Il primo farmaco molecolare

L’acido retinoico nella Leucemia Acuta Promielocitica (LAP)e’ in grado di ripristinare le funzioni della cellula leucemica rieducandola a funzionare come una cellula sana, senza distruggerla.

La leucemia e’ un cancro del sangue caratterizzata da eccessiva produzione di cellule ematiche, che rimangono in stato immaturo e non raggiungono l’aspetto ne’ la funzione delle cellule normali. La LAP e’ un tipo di leucemia a rapida progressione caratterizzata dall’accumulo nel sangue di cellule bianche (leucociti) in stato immaturo chiamate promielociti.I leucociti si riproducono in forma ordinata e controllata all’interno del midollo osseo. In caso di leucemia queste cellule continuano a dividersi ma senza maturare e non sono in grado di funzionare come leucociti normali causando un maggior rischio d’infezione e di emorragie. Le cellule immature che invadono il midollo osseo,impediscono la formazione di cellule ematiche normali.La mancanza di globuli rossi e piastrine in numero e qualita’ normali comporta un aumentata incidenza di anemia ed ematomi. La LPA puo’ colpire adulti di tutte le fasce di eta’ e rappresenta il 10% delle Leucemie Mieloidi Acute. Come in tutte le cellule cancerogene il processo neoplastico della LPA incomincia con un alterazione a livello del DNA .Questa induce la formazione di una proteina anomala chiamata PML/RAR che blocca il processo di differenziazione cellulare cioe’ impedisce la maturazione delle cellule in leucociti normali.La scoperta che l’acido retinoico componente attivo della vit.A e’ in grado di interagire con la proteina PML/RAR senza interferire con la funzione delle cellule ematiche normali e’ stata la chiave dello sviluppo della strategia terapeutica definita “terapia della differenziazione”intrapresa dallo IEO .Consiste nella ricerca del metodo di riconversione della cellula neoplastica a cellula normale. Attualmente la chemioterapia in combinazione con l’Acido Retinoico e’ considerata il trattamento di scelta per pazienti con Leucemia acuta promielocitica e diventa la cura definitiva nell’80% dei casi. La terapia ottiene la scomparsa della malattia nel 95% dei casi e l’assenza di ricadute per circa 5 anni nell’80% dei casi.Il principio innovativo della ricerca e’ che il farmaco agisce sulla molecola anomala responsabile della malattia,invece che su tutta la cellula malata. La terapia con Acido Retinoico ha una tossicita’ bassa e consente di curare il paziente quasi sempre a domicilio.
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Prof.ssa Virginia A.Cirolla
MD,PhD in Experimental And Clinical Research Methodology in Oncology Department of Medical and Surgical Sciences and Translational Medicine "Sapienza" University of Rome
National President A.I.S.M.O. ONLUS
www.studiomedicocirolla.it
www.aismo.it

Profilo del medico - Prof.ssa Virginia A. Cirolla

Nome:
Virginia Angela Cirolla
Comune:
ROMA
Telefono:
0645477448 3396769115, 3930944388, 3335230409
Azienda:
A.I.S.M.O. ONLUS
Professione:
Ricercatore
Posizione:
PRESIDENTE NAZIONALE
Occupazione:
MEDICO CHIRURGO SENOLOGO/TITOLARE CENTRO DI FORMAZIONE ANFOS/DIRETTORE SANITARIO A.I.S.M.O. ONLUS
Specializzazione:
Oncologia Medica, Medicina alternativa, Chirurgia generale, Perf in Ecografia, Senologia, Master Format. ANFOS, Master Agopuntura, Dottorato Ricerca Oncologica
Contatti/Profili social:
email email sito web facebook twitter google plus linkedin


Articoli che potrebbero interessarti

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X