Psoriasi e artrite psoriasica: cosa sono, come si riconoscono, come si curano

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Psoriasi e artrite psoriasica: cosa sono, come si riconoscono, come si curano

30-11-2020 - scritto da Paola Perria

Cause, sintomi, analogie e differenze tra la psoriasi e l’artrite psoriasica.

Pelle e articolazioni sono le aree colpite da queste due malattie autoimmuni.

 

La psoriasi cutanea e l’artrite psoriasica sono due patologie infiammatorie croniche di natura autoimmune che colpiscono rispettivamente l’apparato tegumentario (pelle, mucose, unghie), e le articolazioni. In apparenza, quindi, stiamo parlando di due malattie differenti, con sintomi distinti e un impatto diverso sulla qualità della vita di chi ne venga colpito. La psoriasi cutanea “sembrerebbe” infatti provocare soprattutto un danno di tipo estetico, mentre l’artrite psoriasica, come tutte le artriti, un danno funzionale. E in parte è proprio così, ma solo in parte. Le analogie che accomunano queste due malattie sono infatti moltissime, a partire dalle cause. Proviamo ad scoprirle, partendo da una descrizione di entrambe.

 

Scopri il progetto PSOART, un percorso di salute sulla psoriasi e l’artrite psoriasica.

 

 

PSORIASI CUTANEA: NON SOLO UN PROBLEMA ESTETICO

La psoriasi è una delle malattie autoimmuni (vedremo più avanti cosa significa) più diffuse in assoluto, che affligge tra il 2 e il 3% della popolazione europea. La psoriasi è una malattia cronica, infiammatoria, non contagiosa che colpisce l’epidermide e i suoi annessi, incluse le unghie. Insorge prevalentemente in età giovanile – tra i 15 e i 35 anni – con maggiore incidenza nella popolazione femminile.

 

La forma di gran lunga più diffusa di psoriasi (circa l’80% del totale) viene definita volgare, o a placche, e i sintomi sono dati dalla comparsa di chiazze squamose, arrossate, a volte pruriginose, ma per lo più asintomatiche, che esfoliano abbondantemente. Le placche psoriasiche possono comparire su tutto il corpo, ma è più probabile che si formino nelle zone della cute più soggette a sfregamento: gomiti, ginocchia, cuoio capelluto. La psoriasi volgare può anche essere inversa quando interessa le pieghe della cute, come ad esempio la zona dell’ombelico, il canale auricolare (la parte più esterna dell’orecchio), i palmi delle mani, le narici.

 

Altre forme assai meno diffuse di psoriasi sono: la psoriasi guttata, che si manifesta con l’eruzione improvvisa di piccole papule arrossate, simili alla puntura di un insetto, la psoriasi pustolosa e la psoriasi eritrodermica, le quali possono avere conseguenze serie per la salute.

 

Infine, un tipo particolare di psoriasi è quello delle unghie che si riconosce per la comparsa di macchie sulla superficie ungueale, scollamento dell’unghia dal suo letto, e/o sfaldamento della stessa.

 

ATRITE PSORIASICA: QUANDO LE ARTICOLAZIONI SI INFIAMMANO

L’artrite psoriasica è una delle forme di artrite, patologia reumatica cronica che insorge in età generalmente più avanzata rispetto a quanto accada nel caso della psoriasi, ma che non è una malattia dell’invecchiamento (a differenza dell’artrosi). I sintomi dell’artrite psoriasica possono presentarsi in modi e con gravità differenti da persona a persona, ma soprattutto in forme diverse, proprio come abbiamo visto per il caso della psoriasi, ma in generale in fase precoce si potrebbero osservare:

  • Dattilite, ovvero rigonfiamento di uno o più dita (per lo più della mano), che appaiono uniformemente ingrossate come “salsicciotti”, calde, arrossate e rigide
  • Articolazioni delle mani e/o dei piedi gonfie, calde, rigide e dolenti
  • Rigidità articolare al mattino, che si attenua con il movimento
  • Lombalgia o mal di schiena diffuso che migliora con il movimento e peggiora con il riposo
  • Entesite, ovvero dolore di natura infiammatoria – che può essere o meno accompagnato da edema - a carico delle entesi, strutture che raccordano i muscoli alle ossa all’interno delle articolazioni

 

 

PSORIASI E ARTRITE PSORIASICA: DUE MALATTIE, O DUE FORME DELLA STESSA MALATTIA?

Sia la psoriasi che l’artrite psoriasica sono malattie croniche che si manifestano all’improvviso nel corso della vita in forma acuta, per poi assumere dei tratti “ondivaghi”, alternando fasi di esacerbazione dei sintomi ad altre di remissione. Tuttavia entrambe, ma soprattutto l’artrite psoriasica, tendono ad aggravarsi nel tempo e a provocare danni irreversibili alle articolazioni colpite, con il rischio di invalidità permanenti.

 

Altro punto in comune: sia la psoriasi che l’artrite psoriasica possono compromettere in modo da lieve a decisamente grave la qualità della vita sia sotto il profilo fisico, che psicologico, con ricadute pesanti nella sfera socio-lavorativa. Ebbene, tutte queste analogie non sono casuali, perché all’origine di psoriasi e artrite psoriasica vi è la stessa causa: un disordine di natura immunitaria che comporta un attacco anomalo, continuo e del tutto immotivato da parte di anticorpi specifici, contro tessuti sani del corpo. La pelle, nel caso della psoriasi, le articolazioni, nel caso dell’artrite psoriasica.

 

Entrambe la malattie costituiscono fattore di rischio l’una dell’altra. Le persone che si ammalano di psoriasi cutanea hanno una probabilità di sviluppare l’artrite nel 10-30% dei casi. Perché il sistema immunitario si “accanisce” contro organi e tessuti del corpo senza averne motivo? Questa iper-reattività dipende da un mix di fattori genetici preesistenti e fattori ambientali che fungano da “innesco”, tra cui obesità, infezioni, shock anafilattico, stress meccanici eccetera.

 

Per tutte queste ragioni, i medici ormai preferiscono parlare di malattia psoriasica, di cui psoriasi e artrite psoriasica rappresentano due possibili manifestazioni.

 

ARTRITE PSORISICA E PSORIASI: STESSA CAUSA, STESSA CURA

Avendo la stessa causa, sia l’artrite psoriasica che la psoriasi cutanea possono essere curate con la stessa classe di farmaci: i cosiddetti DMARD’s, o farmaci di fondo, che vanno ad agire direttamente sul sistema immunitario e sulle molecole infiammatorie, bloccandone l’azione. Lo possono fare in modo sistemico e generalizzato, oppure più mirato e selettivo.

 

I farmaci biotecnologici di ultima generazione basati sugli anticorpi monoclonali e sulle piccole molecole target, sono stati studiati proprio per andare a “scovare” e neutralizzare esclusivamente quegli anticorpi diretti contro la pelle o le articolazioni, permettendo in tal modo la remissione dei sintomi e il ritorno ad una situazione di normalità e di salute. Convivere con la psoriasi e l’artrite psoriasica così diventa molto più facile.

 

CON LA DIAGNOSI PRECOCE E CURE PERSONALIZZATE PSORIASI E ARTRITE PSORIASICA NON FANNO PIÙ PAURA

Abbiamo visto quali sono i sintomi e le cause di psoriasi e artrite psoriasica: due malattie che si somigliano, ma che oggi non ci fanno più paura. Anno dopo anno la ricerca farmacologica perfeziona sempre più le cure di fondo, che sono già una certezza del presente, e una grande speranza per il futuro. Ad oggi è possibile arrivare ad una gestione ottimale di psoriasi e artrite psoriasica che abbatta il rischio di invalidità e danni funzionali e migliori le aspettative e la qualità della vita.

 

Pertanto, la cosa migliore che possiamo fare di fronte ad una sintomatologia che possa farci sospettare una psoriasi in fase iniziale, o una complicazione articolare, è quella di rivolgerci con fiducia agli specialisti in dermatologia o reumatologia più vicini a noi, e permettere che una diagnosi precoce e l’avvio tempestivo di una terapia adeguata, possano impedire che il processo infiammatorio divampi, trasformandosi in un “fuoco” inestinguibile e distruttivo.

 

 

Scopri il progetto PSOART, un percorso di salute sulla psoriasi e l’artrite psoriasica.



A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X