Apnee notturne e Ictus

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Apnee notturne e Ictus

23-07-2011 - scritto da cesarearezzo

Russamento, apnee notturne e ictus sono profondamente correlati tra loro.

Sono stati osservati disturbi del sonno e frammentazione del sonno derivanti da aritmie respiratorie correlate al sonno in molti pazienti con ictus cerebrale.



L’apnea del sonno può predisporre all’ictus e viceversa. Quando si cerca di stabilire delle relazioni tra russamento, apnea del sonno e ictus, occorre tener presente le variabili confondenti che sono fattori comuni di rischio come l’ipertensione, le cardiopatie, l’età, l’indice di massa corporea (BMI), il fumo e il consumo di sostanze alcoliche. L’apnea del sonno può influenzare negativamente gli esiti a breve termine dei pazienti con ictus, sia in termini di morbilità che di mortalità. E’ importante diagnosticare l’apnea del sonno nei pazienti con ictus, perché esiste un trattamento efficace (CPAP) per l’apnea del sonno che può diminuire il rischio di un futuro ictus.
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




dott. Cesare Arezzo
www.cesarearezzo.it
www.malattierespiratorie.com
Specialista in Fisiopatologia Respiratoria
Dirigente Medico U.O. Fisiopatologia Respiratoria Ospedale San Paolo Bari
Diagnosi e Terapia dei Disturbi Respiratori Sonno-correlati

Profilo del medico - cesarearezzo

Nome:
Cesare Arezzo
Comune:
BARI
Telefono:
3409185522
Azienda:
ASL Ba Ospedale San Paolo Bari Fisiopatologia Respiratoria
Professione:
Medico Ospedaliero
Occupazione:
Dirigente Medico U.O. Fisiopatologia Respiratoria Ospedale San Paolo Bari
Specializzazione:
Disturbi Respiratori nel Sonno
Contatti/Profili social:
sito web facebook


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X