Cuore: gli Omega-3 ti allungano la vita

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Cuore: gli Omega-3 ti allungano la vita

05-10-2011 - scritto da Viviana Vischi

Omega-3 (DHA ed EPA) per migliorare i valori di colesterolo, trigliceridi e pressione arteriosa, per prevenire il rischio di infarto e per una vita più sana

Gli Omega-3 fanno bene a tutti: grandi, piccini e donne in gravidanza

Cuore: gli Omega-3 ti allungano la vita Lo scopo primario della dieta è fornire nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze della persona. Ma sono sempre più numerose le prove scientifiche a sostegno dell’ipotesi che alcuni componenti alimentari abbiano effetti benefici per la salute che vanno oltre l’apporto dei nutrienti di base. Tra questi, un ruolo di primo piano è occupato dagli Omega-3, cioè gli acidi grassi “buoni” contenuti:

• in alcuni semi (soia, girasole, zucca e lino): ecco come i vegetariani possono assumere queste preziose sostanze!
• nelle noci
• nei legumi
• ma soprattutto nel pesce (sardine, aringhe, acciughe, trota, pesce spada, salmone e sgombro meglio se provenienti da mare aperto)

Mangiare cibi ricchi di Omega-3 fa un gran bene a tutto l’organismo, fa invecchiare meglio e migliora il tono dell’umore. Lo confermano le evidenze scientifiche. Secondo le ultime ricerche allungherebbe addirittura la salute della vista, riducendo il rischio di degenerazione maculare legata all’età.

Ma gli Omega-3 sono importanti soprattutto per quanto riguarda il cuore, sia dell’uomo sia della donna. E’ vero: l’infarto nel gentil sesso è più raro, ma è anche più difficile da curare; perciò la prevenzione, attraverso l’alimentazione, diventa indispensabile per entrambi i sessi. Assumere un grammo al giorno di Omega-3 è dunque prudente per chiunque!

Affinché l’organismo ne abbia beneficio, le quantità di Omega-3 necessarie non sempre si riescono a introdurre solo con la dieta. Per quanto riguarda il pesce, poi, c’è il timore che un consumo eccessivo possa portare a un accumulo di sostanze tossiche nell’organismo, vedi mercurio. Per questo, spesso il consiglio è di assumere questi acidi grassi attraverso integratori alimentari sotto forma di capsule o olio da bere (olio di pesce), a patto che siano stabili nel tempo e altamente digeribili.

Gli Omega-3 sono costituiti da una lunga catena e vengono chiamati EPA e DHA. EPA e DHA hanno diverse “capacità” attraverso le quali, se assunti con regolarità, proteggono la salute del cuore. In particolare:

• abbassano il valore dei trigliceridi (fino al 30% in meno!)
• aumentano il valore del colesterolo "buono" HDL
• tengono sotto controllo la pressione arteriosa (sia in chi soffre di ipertensione sia in chi ha i valori nella norma)
• riducono la formazione di coaguli nel sangue
• prevengono le aritmie cardiache e l’aterosclerosi
• migliorano la funzione endoteliale
• riducono il rischio di morte cardiaca improvvisa nei soggetti predisposti

I benefici per cuore e arterie di questi integratori, in abbinamento a un regime alimentare corretto, si vedono già dopo poche settimane dall’assunzione. Per verificarlo basta sottoporsi agli esami di routine, per notare un consistente miglioramento dei livelli dei trigliceridi plasmatici, del colesterolo buono, del rapporto trigliceridi/colesterolo HDL, tutti valori importantissimi per la prevenzione delle malattie coronariche.

Gli integratori di Omega-3 non hanno particolari controindicazioni e fanno bene a tutti: agli adulti, ai piccini e persino alle donne durante la gravidanza e l’allattamento per garantire un ottimale esito della gestazione e dello sviluppo del bambino.

Vuoi sapere quali sono i valori ottimali per scongiurare il rischio di malattie cardiovascolari?
Girovita: inferiore a 80 cm (donna), inferiore a 94 cm (uomo)
Pressione arteriosa: inferiore a 130/85 mm Hg
Glicemia (a digiuno): inferiore a 100 mg/dL
Trigliceridi: inferiore a 150 mg/dL
Colesterolo totale: inferiore a 200 mg/dL
Colesterolo LDL: inferiore a 100 mg/dL
Colesterolo HDL: superiore a 50 mg/dL (donna), superiore a 40 mg/dL (uomo)

A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X