Digestione no problem con la papaya

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Digestione no problem con la papaya

02-12-2010 - scritto da Viviana Vischi

La papaya “demolisce” le proteine e rende piu’ digeribili carne, albume, caseina e glutine. Con benefici per tutto l’organismo

Papaya: ottima fresca o sotto forma di integratore alimentare a base di estratti del frutto fermentato

Digestione no problem con la papaya Ne sentiamo parlare come di un toccasana contro i malanni di stagione, perché rende il nostro sistema immunitario forte e reattivo e accelera il recupero psico-fisico; molte star ammettono di farne uso per migliorare il proprio aspetto estetico, perché combatte i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento precoce; sappiamo che è una buona arma per ritrovare la linea, perché combatte la stitichezza e ha un’ottima azione drenante. Ma quello di cui forse non tutti sono a conoscenza è che, tra le mille virtù della papaya, la più importante ha a che fare con la digestione.
La papaya è infatti un prodigioso digestivo. Questo grazie alla presenza, al suo interno, di un enzima chiamato papaina, capace di scindere le proteine in peptidi, aiutando in questo modo i processi digestivi, soprattutto dopo i pasti pesanti. Da questo punto di vista (ma anche nel campo della lotta alla cellulite) dà ottimi risultati se consumata in sinergia con l’ananas, altro alimento in grado di rendere facilmente e velocemente assimilabili anche le proteine più complesse.
Per questa loro azione sinergica, papaya e ananas sono consigliati ai dispeptici o dopo pasti particolarmente abbondanti, tipici del periodo pre-natalizio, quando le cene di lavoro si moltiplicano a dismisura, e soprattutto del periodo di festa, quando stare a tavola con amici e parenti è un rito piacevolissimo ma anche nefasto per stomaco e intestino.
L’incompleta digestione delle proteine è infatti tra le principali cause di allergie e intolleranze alimentari, nonché di putrefazione e formazione di gasirritanti della mucosa intestinale con conseguenti coliti, alitosi, stitichezza e aria nella pancia. La papaina certo non può impedire completamente il presentarsi di questi problemi, ma è senza dubbio un complemento che può aiutare a ritrovare una digestione corretta. E digerire bene significa evitare l’accumulo di tossine nell’organismo, impedire squilibri nella flora batterica e nel sistema immunitario, insomma, prenderci cura del benessere del nostro corpo.
Il frutto esotico della papaya forse non incontra il gusto di tutti. In commercio esistono però ottimi prodotti naturali che ne sfruttano gli enzimi per favorire lo svuotamento dello stomaco e più in generale in presenza di disturbi della motilità associati a nausea, digestione lenta e senso di gonfiore. Si tratta di integratori alimentari a base di papaya fermentata, un estratto ricavato frutti maturi ma ancora verdi: è in questo stadio di maturazione che la papaya contiene più principi attivi ed enzimi. L’estratto viene generalmente preparato usando la polpa, i semi, la buccia e le foglie. Così facendo racchiude i principi attivi di tutta la pianta.


A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X