Il diabete, questo (s)conosciuto

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Il diabete, questo (s)conosciuto

16-02-2010 - scritto da Viviana Vischi

Più informati rispetto ai cugini europei, meno preoccupati per il futuro: è il ritratto dei diabetici italiani. Ma l’attenzione non è mai abbastanza…

Il quadro dei pazienti diabetici in Italia

10/07/2007 - Più informati sulla loro malattia rispetto agli altri pazienti europei, meno preoccupati per il futuro. E’ il ritratto dei diabetici italiani emerso da un’indagine condotta da GfK Healthcare, sulla base di dati raccolti dalla Federazione Internazionale del Diabete (Idf).
Lo studio ha intervistato circa 800 malati di diabete di tipo 2, quello legato al soprappeso e allo stile di vita, di 5 diversi Paesi del Vecchio continente: Italia, Francia, Germania, Spagna, Regno Unito. Ed è emerso che quasi 8 malati di diabete su 10 (75%) in Europa sottovalutano la gravità della loro malattia e non sono in grado di tenerne sotto controllo i sintomi. Nonostante questo, la maggior parte pensa erroneamente di avere un buon controllo della patologia, e la considera di forma lieve nonostante la sua cronicità.
La stessa incongruenza – anche se in misura minore - tra la percezione che i malati hanno della malattia e la situazione reale si rileva anche in Italia. E’ vero: da noi i pazienti sembrano essere più preparati e sono sicuramente più magri dei cugini europei. Tuttavia, questo non significa necessariamente migliore attenzione per la patologia: i pazienti italiani trattati con farmaci ipoglicemizzanti (che abbassano gli zuccheri nel sangue) hanno infatti “un falso senso di sicurezza sulla gravità delle loro condizioni”, e continuano ad avere un controllo inadeguato del diabete. Per l’indagine, inoltre, in molti continuano a trascurare alcune informazioni essenziali: ad esempio, nel caso dell’emoglobina glicata, uno degli esami più importanti e che serve a tenere sotto controllo la glicemia, gran parte dei malati non conosce nemmeno i valori che dovrebbe avere.
E dire che a soffrire di diabete di tipo II sono 200 milioni di cittadini nel mondo, tre milioni solo in Italia (con un numero di nuovi casi in costante aumento: 250.000 ogni anno). Il diabete è ormai considerato una vera e propria epidemia. Secondo gli esperti, per aiutare i diabetici è fondamentale informarli al meglio sulla malattia, ma anche sensibilizzarli sull’utilità di tenere costantemente d’occhio il peso e i livelli di emoglobina glicata.
A questo proposito, entro 8 mesi sarà disponibile in Italia un nuovo farmaco, utilizzato negli USA da oltre due anni, chiamato exenatide: ad oggi è l’unico trattamento non orale ad aver dimostrato, oltre a un’efficacia paragonabile a quella dell’insulina glargine, di essere in grado di far perdere peso e di migliorare la funzionalità delle beta cellule del pancreas del 17% rispetto al trattamento basale dopo soli tre anni.
L'arma più efficace contro i, diabete di tipo II resta però la prevenzione: più attenzione allo stile di vita e occhio al peso! Un uomo alto 175 cm non dovrebbe pesare più di 75 kg e una donna alta 165 cm non più di 65 kg.


A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

28/09/2021. Il cuore rappresenta l’organo centrale del nostro apparato circolatorio. È posizionato all’interno della gabbia toracica, a sinistra, e assolve alla fondamentale funzione di inviare e ricevere il sangue tramite i vasi...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X