Il Trimprob nella diagnostica oncologica

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Il Trimprob nella diagnostica oncologica

27-01-2011 - scritto da Prof.ssa Virginia A. Cirolla

È un fisico italiano l’inventore del Trimprob.

La diagnostica oncologica del Trimprob si basa sull'interazione non lineare del tessuto biologico.

È un fisico italiano l’inventore del Trimprob, si chiama Carlbruno

Vedruccio e da circa 11 anni è impegnato nello studio e

perfezionamento del nuovo dispositivo, già coperto da brevetto.

In precedenza si è occupato di tematiche legate alla Difesa, in

ambito militare, da queste ha sviluppato applicazioni utili anche in

campo medico, ma legate a tecnologie già esistenti.

"Ho scoperto questo particolare tipo di interazione con i tessuti

biologici mentre lavoravo a un analizzatore di discontinuità nella

struttura dei terreni geologici, mirato alla realizzazione di un

dispositivo in grado di rilevare la presenza di mine in materiale

plastico, quelle che non sono rilevabili con i metal detector. Poiché il

sistema era dotato di grande sensibilità, mi è stato possibile rilevare

uno stato infiammatorio del mio organismo mentre lavoravo in

laboratorio su un prototipo. Da qui ho iniziato un percorso di ricerca

che ormai dura da undici anni e che non credo finirà tanto presto".

Al momento dunque sta lavorando al Trimprob, ma l’apparecchio è

completo o si può ancora migliorare, rendendolo capace di rilevare

altri tipi di tumore?

"Il sistema si può definire completo e operativo, ha ottenuto le

certificazioni per il marchio CE medico, per la diagnosi prostatica, ed

è già possibile acquistarlo presso la Galileo Avionica di Caselle

Torinese. Per quanto riguarda le applicazioni su altri tipi di neoplasie

sono in corso delle sperimentazioni su altri distretti, ad esempio lo

stomaco e il duodeno presso l’Ospedale Militare di Taranto. Per

quanto riguarda il tumore del seno, stiamo ancora perfezionando la

metodica d’indagine, ma in linea di massima la macchina è

pressoché la stessa, fatta eccezione per il programma informatico

che ne gestisce alcune funzioni".

Come funziona il Trimprob?

"Piuttosto bisognerebbe chiedere perché funziona... Il meccanismo è

ingannevolmente semplice: la spiegazione della capacità di

interagire con la materia biologica di questo apparato affonda le sue

radici in una branca della fisica che si chiama meccanica non

lineare. Questo ambito che oggi riveste un ruolo importantissimo

nella moderna fisica, è lo stesso che ha fornito ad opera del fisico B.

Van der Pol nel 1926 il modello matematico-elettronico del

funzionamento del cuore, da questo sono nati i moderni

elettrocardiografi. Studiando appunto l’equazione di Van der Pol, mi

sono accorto che era possibile un modello matematico d’interazione

non lineare del tessuto biologico con il particolare generatore che

avevo realizzato. In questi ultimi mesi, il prof. Auguste Meessen,

eminente scienziato e fisico teorico dell’Università Cattolica di

Lovain in Belgio, ripercorrendo il lavoro che cercavo di delinare, ha

sviluppato il modello matematico fisico definitivo, che spiega con

precisione come il campo elettromagnetico generato dalla sonda

interagisce con le strutture cellulari, creando un effetto chiamato

"Non Linear Resonance Interaction". Da un punto di vista operativo

l’uso è abbastanza semplice: si tratta di passare la sonda sulla zona

da analizzare muovendola per trovare il miglior accoppiamento con

gli eventuali tessuti patologici, la risposta si legge immediatamente

sullo schermo del computer ricevitore, che attraverso la

visualizzazione di tre righe spettrali fornisce i parametri

d’interazione utili per la diagnosi".

L'A.I.S.M.O ha deciso di acquisire trimprob nella prevenzione

secondaria per i propri assistiti.

Per informazioni Dott.Virginia A.Cirolla

Presidente Nazionale A.I.S.M.O.
 
www.aismo.org
 
 
 
 
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Prof.ssa Virginia A.Cirolla
MD,PhD in Experimental And Clinical Research Methodology in Oncology Department of Medical and Surgical Sciences and Translational Medicine "Sapienza" University of Rome
National President A.I.S.M.O. ONLUS
www.studiomedicocirolla.it
www.aismo.it

Profilo del medico - Prof.ssa Virginia A. Cirolla

Nome:
Virginia Angela Cirolla
Comune:
ROMA
Telefono:
0645477448 3396769115, 3930944388, 3335230409
Azienda:
A.I.S.M.O. ONLUS
Professione:
Ricercatore
Posizione:
PRESIDENTE NAZIONALE
Occupazione:
MEDICO CHIRURGO SENOLOGO/TITOLARE CENTRO DI FORMAZIONE ANFOS/DIRETTORE SANITARIO A.I.S.M.O. ONLUS
Specializzazione:
Oncologia Medica, Medicina alternativa, Chirurgia generale, Perf in Ecografia, Senologia, Master Format. ANFOS, Master Agopuntura, Dottorato Ricerca Oncologica
Contatti/Profili social:
email email sito web facebook twitter google plus linkedin


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X