Infertilità maschile e induzione della spermatogenesi

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Infertilità maschile e induzione della spermatogenesi

02-10-2013 - scritto da urologo andrologo

Una percentuale significativa di subfertilità maschile è medicalmente curabile

La subfertilità maschile è un problema molto comune, causa talvolta di disagio e incomprensione nella coppia.




Anche se la causa più comune di infertilità maschile è una mancata spermiogenesi di natura idiopatica, una percentuale significativa di subfertilità maschile è invece medicalmente curabile.

Rispetto agli specialisti di fisiopatologia della riproduzione, gli endocrinologi potrebbero vedere una popolazione di uomini che hanno una maggiore prevalenza di cause trattabili di subfertilità, tra cui disturbi sessuali, endocrinopatie, obesità, farmaci, e disfunzione eiaculatorie.

L’analisi del liquido seminale è il più importante studio diagnostico, e devono essere analizzati almeno due campioni. Per la maggior parte degli uomini con bassa concentrazione di spermatozoi a causa di una carenza di gonadotropine, la terapia con gonadotropine aumenta efficacemente la spermatogenesi.

L'endocrinologo/andrologo deve riconoscere quando utilizzare una terapia medica per stimolare la spermatogenesi e quando fare riferimento per l'esame delle tecniche di fecondazione assistita.

Dott. Andrea Militello
Urologo Andrologo
www.urologia-andrologia.net
www.andrologiamilitello.it

Profilo del medico - urologo andrologo

Nome:
Andrea Militello
Comune:
Viale Libia 120 Roma - Viale T. Morroni 14/16 Rieti - Via Papa Giovanni XXI 23 Viterbo
Azienda:
Studio Privato
Professione:
Medico specialista Urologo Andrologo
Specializzazione:
Urologia, Andrologia, Ecografia apparato urogenitale
Contatti/Profili social:
email sito web facebook google plus


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X