Insonnia d’amore

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Insonnia d’amore

15-03-2010 - scritto da Viviana Vischi

Russa ben il 40% degli italiani, con ripercussioni sulla vita di coppia, e soprattutto, sulla salute. Le 5 regole d’oro per notti silenziose

Quando il russamento provoca l'insonnia del partner

10/03/2008 - Notti passate a guardare il soffitto o a scalciare, strattonare, dare gomitate al partner nella speranza di farlo smettere di russare? Un vero incubo per milioni di italiani. Lo rivela un’indagine condotta da Gfk Eurisko, secondo la quale nel nostro Paese russa ben il 40% degli italiani, mentre le vittime dei problemi respiratori altrui sono il 27% della popolazione. Queste povere martiri sono… indovinate un po’? Soprattutto le donne. Già, perché il 56% dei russatori è maschio, più probabilmente over 45. Tra i più fastidiosi sotto le lenzuola ci sono imprenditori, liberi professionisti e pensionati; talmente rumorosi che oltre il 10% è costretto a separare i letti.
Un aspetto curioso della ricerca è la classificazione dei russatori: ci sono quelli consapevoli, gli inconsapevoli, i deproblematizzati (che non risentono particolarmente del loro disturbo) e gli egoisti. Le vittime si spaccano invece tra intolleranti, infastidite, tolleranti e indifferenti. L’incontro più sfortunato, ovviamente, è quello tra russatore consapevole e vittima intollerante…
Ma screzi coniugali a parte, la roncopatia è un disturbo serio: il rumore è una spia che segnala un’importante difficoltà di respirazione, insomma, che durante il sonno c’è qualcosa che non va. L’aria inspirata fa infatti fatica a passare attraverso naso e gola, e crea un flusso turbolento che, a sua volta, mette in vibrazione i tessuti molli della gola; di qui il rumore. Queste difficoltà respiratorie, col tempo, possono causare problemi soprattutto se si verificano le cosiddette apnee notturne, che provocano interruzioni nel processo di ossigenazione del cervello e di tutto l’organismo.
Ma perché gli uomini russano più delle donne? Il motivo è semplice: la trachea è più sottile nei maschi che nelle signore, e l’aria fa più fatica a passare, soprattutto quando c’è qualche ostruzione. A questo si aggiunge una maggior debolezza delle vie aeree negli uomini e il fatto che, quando i maschi ingrassano, mettono i chili soprattutto sul collo. Così, il rumore aumenta ulteriormente, perché la trachea viene “schiacciata” dal grasso.
Se la roncopatia è causata da situazioni particolari, come la presenza di polipi nel naso, la deviazione del setto, un’allergia o un semplice raffreddore, è necessario cercare di affrontare la causa rivolgendosi a uno specialista. In tutti gli altri casi, sono 5 le regole d’oro per notti silenziose e in pace col partner: 1) Stare leggeri a cena; 2) Non fumare e non bere alcolici prima di coricarsi; 3) Non dormire a pancia in giù: questa posizione non facilita la respirazione e rischia di far russare di più; 4) Controllare l’altezza del cuscino: non deve essere né troppo alto né troppo basso, e deve avere possibilmente un incavo perchè la testa sia appoggiata al meglio; 5) Non respirare dalla bocca. Gli specialisti ricordano che ispirare dal naso ha diversi vantaggi: le vie respiratorie inferiori ricevono un’adeguata quantità e qualità di aria, purificata e riscaldata dal passaggio nel naso.


A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X