L’intestino al centro del benessere

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

L’intestino al centro del benessere

01-06-2011 - scritto da Viviana Vischi

Fermenti lattici e integratori di fibra: sono utili e fanno bene all'intestino, soprattutto in vacanza

Come prendersi cura dell'intestino in estate

L’intestino al centro del benessere L’intestino non è solo la “pattumiera” del nostro organismo, anzi, è il vero baricentro dell’equilibrio di corpo e psiche. Pensiamoci un attimo: l’ansia, la rabbia e il nervosismo? Si scaricano lì. Le infezioni intime? Arrivano da lì. Mangiamo male? I primi fastidi li avvertiamo proprio lì. Insomma, per conquistare il vero benessere, occorre “farselo amico”. Se l’intestino è in equilibrio e lavora bene, noi ne guadagniamo in salute e ne beneficiamo anche dal punto di vista della forma fisica.
L’intestino assorbe i nutrienti ed elimina le sostanze di scarto. Con la sua flora batterica, gioca un ruolo fondamentale per lo sviluppo del sistema immunitario. Per funzionare al meglio, è necessario che i suoi microrganismi siano vivi, attivi e in numero adeguato. Purtroppo basta poco per scombussolare questo equilibrio: un eccesso di stress, la dieta sregolata o l’assunzione di farmaci. Un grosso guaio è rappresentato anche dalle tossinfezioni alimentari, dovute alla scorretta conservazione dei cibi, soprattutto d’estate, o all’ingestione di alimenti e bevande contaminate da virus o batteri, cosa che accade di frequente nei Paesi esotici.
Per irrobustire le difese immunitarie possono essere d’aiuto i probiotici, ossia i fermenti lattici che svolgono specifiche attività benefiche, e i prebiotici, che favoriscono la proliferazione dei batteri buoni. Prima di partire per le vacanze, sarà bene farne una bella scorta!
Un’altra condizione nociva per l’organismo è quella che prende il nome di sindrome del colon irritabile. Si verifica quando i muscoli dell’intestino non si contraggono a ritmo coordinato. Il risultato è che gli alimenti ingeriti vengono spinti più rapidamente del dovuto attraverso le anse, causando gas, gonfiore e diarrea. In altri casi, invece, accade il contrario: il passaggio del cibo ritarda e le feci diventano dure e asciutte. Ecco dunque dolore e stitichezza (che colpiscono soprattutto in vacanza, complici il cambio di clima e di abitudini alimentari).
Per limitare questo disturbo si può ricorrere all’aiuto di integratori di fibre, che aiutano a tenere pulito l’intestino e ne normalizzano l’attività in maniera naturale (non sono lassativi!). Esistono prodotti capaci di regolarizzare l’evacuazione, incrementare la velocità del transito, ammorbidire le feci e ristabilire il giusto assorbimento dei nutrienti.
Fermenti lattici e integratori specifici per il benessere intestinale, da soli, però, non servono a nulla. Occorre rivedere il proprio stile di vita: muoversi, rilassarsi e non fumare sono già un buon punto di partenza. A tavola, poi, mangiamo tanta frutta, verdura, cereali, legumi e semi. Guai a saltare i pasti e ricordiamoci sempre di masticare bene. E poi l’acqua, un vero toccasana: per mantenere le feci morbide e rendere l’evacuazione meno dolorosa, bisognerebbe berne almeno un litro e mezzo al giorno.


A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X