Nanoparticelle fagiche vettori contro il cancro

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Nanoparticelle fagiche vettori contro il cancro

05-01-2011 - scritto da Prof.ssa Virginia A. Cirolla

La particolare terapia che può aiutare nella lotta contro il cancro

Si chiama terapia fagica ( phage therapy)e si basa sull'utilizzo di virus particolari detti batteriofagi/ fagi, che hanno la peculiarità di infettare i batteri ma non gli eucarioti per cui sono sicuri per la specie umana.


Le potenzialità dei fagi nella terapia contro le infezioni batteriche è stata scoperta nei primi anni del novecento e durante il secolo scorso la sperimentazione si è concentrata nei paesi dell'est(Eliava Institute), in particolare la Georgia. E' stata usata con successo nella profilassi dei bambini contro comuni infezioni (attualmente in fibrosi cistica)ed è stata anche usata dall'Armata Rossa (l'esercito sovietico).
In genere i fagi sono presenti in natura e possono essere selezionati ceppi con le caratteristiche desiderate senza bisogno di modificazioni geniche. Inoltre la loro potenzialità e' in vivo, somministrati ad un paziente possono evolversi e sormontare le eventuali difese del microrganismo patogeno.
Un'applicazione particolare è l'uso di "lisine", proteine espresse dal virus nel ciclo litico che distruggono la parete batterica;invece di usare l'intero virus si utilizzano i meccanismi che il fago esprime per uccidere il microrganismo.
I vantaggi di questa terapia sono che è efficace contro i ceppi patogeni resistenti agli antibiotici;
E' utilizzabile in casi particolari come nel trattamento di batteri formanti biofilm (poco suscettibili agli antibiotici);
Non danneggia la flora batterica intestinale (i fagi sono specifici per poche specie di batteri per cui non attaccano quelli presenti nell'intestino);
Possiede alcune peculiarità farmacocinetiche per esempio può essere sufficiente una singola somministrazione a differenza degli antibiotici;
La Terapia necessita di una diagnosi accurata (non sempre fattibile) e deve essere eseguita quando l'infezione è già sviluppata.
Per queste ragioni gli antibiotici sono l'alternativa migliore e difatti negli ultimi decenni la terapia fagica è stata di fatto abbandonata.
Comunque poiche' l' uso estensivo degli antibiotici puo' generare un gran numero di batteri multiresistenti, è probabile che la terapia fagica torni ad essere una valida alternativa terapeutica.
Alcune nanoparticelle batteriofagiche orientate specificamente possono essere utilizzate per il trasporto di farmaci alle cellule tumorali. Vi è molto spazio per l'applicazione di terapie mirate per il trattamento delle malattie umane, non solo in oncologia ma anche in condizioni quali autoimmunità, infiammazione, malattie neurodegenerative ed altre ancora. I sistemi di somministrazione microscopica mirata dei farmaci saranno probabilmente le soluzioni del prossimo decennio. Sono stati generati con l'ingegneria genetica fagi atti all'applicazione di nanomedicine alle cellule tumorali tramite internalizzazione mediata dal bersaglio seguita da rilascio intracellulare del farmaco. Probabilmente la modifica chimica della copertura fagica, come si effettua durante la coniugazione farmacologica, dovrebbe modulare farmacocinetica, biodistribuzione ed immunogenicità rispetto ai fagi di base.
Numerosi sono i trial in corso sull'utilizzazione dei fagi combinati in ingegneria genetica per il trattamento di diversi tipi di tumore(seno ,stomaco, polmone, rene etc).


a cura della Dott.Virginia A.Cirolla

Presidente Nazionale AISMO

www.studiomedicocirolla.it

www.aismo.org

Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Prof.ssa Virginia A.Cirolla
MD,PhD in Experimental And Clinical Research Methodology in Oncology Department of Medical and Surgical Sciences and Translational Medicine "Sapienza" University of Rome
National President A.I.S.M.O. ONLUS
www.studiomedicocirolla.it
www.aismo.it

Profilo del medico - Prof.ssa Virginia A. Cirolla

Nome:
Virginia Angela Cirolla
Comune:
ROMA
Telefono:
0645477448 3396769115, 3930944388, 3335230409
Azienda:
A.I.S.M.O. ONLUS
Professione:
Ricercatore
Posizione:
PRESIDENTE NAZIONALE
Occupazione:
MEDICO CHIRURGO SENOLOGO/TITOLARE CENTRO DI FORMAZIONE ANFOS/DIRETTORE SANITARIO A.I.S.M.O. ONLUS
Specializzazione:
Oncologia Medica, Medicina alternativa, Chirurgia generale, Perf in Ecografia, Senologia, Master Format. ANFOS, Master Agopuntura, Dottorato Ricerca Oncologica
Contatti/Profili social:
email email sito web facebook twitter google plus linkedin


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X