Prevenzione e HCV

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Prevenzione e HCV

08-04-2011 - scritto da nuruggip

In Europa l’HCV è tra le malattie più diffuse dopo quelle respiratorie; secondo gli ultimi dati del 2009 riportati in letteratura dall’OMS;

L’HCV costituisce uno dei più seri problemi di salute pubblica in tutto il mondo avendo una incidenza annua di 333 milioni di casi escludendo l’AIDS

Obiettivi:
Prevenire l’HCV tra i giovani educandoli ad una sessualità consapevole.
A tale scopo è stato somministrato un questionario che ha suscitato nei ragazzi una riflessione sulla problematica della sessualità.
Materiali e metodi:
Durata di 10 mesi (luglio 2009 - maggio 2010)
1350 ragazzi coinvolti nelle scuole medie
6 scuole coinvolte
5000 ragazzi contattati con il camper itinerante
Distribuiti 1600 questionari tra scuole e camper
Distribuiti 8000 libri (“Nemico AIDS” e “Amore cercasi”)
Raccolte 500 domande anonime dei ragazzi

Risultati:
Distribuzione di frequenza in base al sesso (53,5 % maschi; 46,5 % femmine); Distribuzione di frequenza per età (80,3% 13 anni).Il campione esaminato è formato da 355 ragazzi prevalentemente tredicenni equamente distribuito tra i due sessi, frequentanti la terza classe delle scuole medie inferiori del comune di Giugliano in Campania ; Il cui nucleo familiare di appartenenza è composto in media da 4 persone. Dall’analisi dei questionari è emerso che la maggior parte dei ragazzi ritiene correttamente che il rapporto sessuale rappresenti l’occasione di maggior rischio per contrarre l’HCV, come anche il contatto con sangue e il ricorso a tatuaggi e piercing. Tuttavia, molti erroneamente ritengono possano rappresentare un rischio anche le semplici effusioni affettuose o la frequentazione degli stessi luoghi. Tra i giovani, l’attenzione è troppo focalizzata sulle tre categorie che nell’immaginario collettivo rappresentano la maggior fonte di rischio minimizzando, erroneamente, che il rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile potrebbe riguardare tutti noi.

Conclusioni:
Il medico dermovenereologo ha un ruolo importante nell’educazione sanitaria relativa alla prevenzione dell’HCV: Necessita est Aumentare le conoscenze, la consapevolezza e realizzare un cambiamento di abitudini.
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Dr.ssa Nunzia Ruggiero Perrino
Dottore di Ricerca in scienza dell'alimentazione e della nutrizione



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X