PSEUDOESFOLIATIO CAPSULAE

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

PSEUDOESFOLIATIO CAPSULAE

19-10-2011 - scritto da siravoduilio

Sindrome da pseudoesfoliatio capsulae o PEX

PSEUDOESFOLIATIO CAPSULAE


GLAUCOMA



GLAUCOMA SECONDARIO
Si sviluppano come complicanza di altre condizioni mediche, quali interventi chirurgici, infiammazioni dell’occhio (uveiti), uso prolungato di colliri contenenti cortisone, traumi, ecc, e sono sempre caratterizzati da un aumento della pressione intraoculare. Una forma relativamente comune è il glaucoma associato alla pseudoesfoliatio capsulae, patologia caratterizzata dall’accumulo di materiale biancastro all’interno dell’occhio con conseguente ostacolo al deflusso dell’umore acqueo (foto in basso a sinistra). Meno frequente è il glaucoma pigmentario, in cui l’ostacolo al deflusso dell’umore acqueo è rappresentato da pigmento proveniente dalla superficie posteriore dell’iride (foto in basso).









Esempio di sindrome pseudoesoliativa (pseudoesfoliatio).E' ben visibile il
materiale di colore bianco perlaceo depositato al centro della pupilla sulla capsula del critallino. La presenza di tale materiale può essere causa di aumento della pressione oculare e glaucoma


Sindrome da pseudoesfoliatio capsulae o PEX


e’ una situazione clinica caratterizzata dalla
prpduzione di un materiale furfuraceo da parte
probabilmente della superficie del cristallino,
che si deposita su tutte le superfici intraoculari.

a lungo andare questo materiale intasa il
trabecolato
, il che determina un aumento
cospicuo della IOP
cui consegue il glaucoma vero e proprio

Caratteristiche dell glaucoma con PEX


IOP piuttosto elevata (anche > 40 mmHg)


marcata fluttuazione giornaliera della IOP


glaucoma aggressivo che evolve piu’ rapidamente


difficolta’ a dilatare farmacologicamente la pupilla


indebolimento dell’apparato sospensorio del
cristallino



maggiore rischio di cataratta nucleare


bilaterale anche se spesso la PEX e’ visibile in un

solo occhio

Trattamento de
ll gllaucoma con PEX


il trattamento e’ lo stesso del glaucoma ad angolo
aperto (vedi guida sul trattamento del glaucoma ad
angolo aperto)



deve essere tempestivo ed aggressivo


il trattamento laser (trabeculoplastica) e’ una

buona opzione
, perche’ in questi occhi l’efficacia
e’ spesso buona, anche se non duratura



il trattamento chirurgico (trabeculectomia), va
eseguito quanto prima
, non appena il trattamento


medico o
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X