SINDROME DI CUSHING o IPERCORTISOLISMO

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

SINDROME DI CUSHING o IPERCORTISOLISMO

30-01-2011 - scritto da EndocrinologiaOggi

Definizione della sindrome di Cushing

Con il termine sindrome di Cushing (ipercortisolismo) si definisce il quadro clinico che fa seguito ad una prolungata esposizione ad elevati livelli di cortisonici nel sangue

Il cortisone in eccesso può essere prodotto dal nostro organismo (cortisolo) oppure essere assunto dall’esterno (prednisone, desametasone etc.).
L’assunzione di farmaci contenenti cortisone è la causa più frequente di sindrome di Cushing; la maggior parte dei pazienti sottoposti ad una terapia cronica con cortisonici, infatti, sviluppano una sindrome di Cushing da farmaci (iatrogena).
Per contro, la sindrome di Cushing endogena, dovuta ad un eccessiva produzione di cortisolo da parte di due ghiandole poste al di sopra dei reni (surreni), è un’evenienza decisamente più rara.

CLINICA
La sindrome di Cushing si presenta con un quadro clinico caratterizzato da:

Obesità
L’obesità è solitamente di grado lieve-moderato e raggiunge raramente il III grado come invece può avvenire nell’obesità classica; questo perché nella sindrome di Cushing l’obesità è per lo più di tipo tronculare (cioè il grasso in eccesso si concentra prevalentemente sul tronco e non sugli arti che paiono spesso più sottili). Inoltre il tessuto adiposo si deposita in sedi caratteristiche, come la regione cervicale (gibbo di bufalo), le fossette sovraclaveari e attorno alle guance e nella regione temporale, determinando in tal modo la classica faccia lunare. Il grasso, inoltre, può depositarsi anche a livello orbitario, favorendo la comparsa di esoftalmo, e nello spazio epidurale contribuendo allo sviluppo di deficit neurologici.

La restante parte dell'articolo può essere vista nel sito EndocriologiaOggi:
EndocrinologiaOggi.it


Dott. Massimiliano Andrioli

Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio

EndocrinologiaOggi, Lecce
via Ruffano 4, Casarano (Lecce)
tel/fax 0833.501676

Endocrinologia, Istituto Auxologico Italiano, Milano
p.zzale Brescia 20, Milano
tel 02.619112500

Endocrinologia, Clinica Villa Margherita, Roma
viale di Villa Massimo 48, Roma
tel. 06.86275810/20
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Dott. Massimiliano Andrioli

Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio

EndocrinologiaOggi, Roma

viale Somalia 33A, Roma tel 06.86391386 cell 333.7831426

EndocrinologiaOggi, Lecce

via Ruffano 4, Casarano (Lecce) tel/fax 0833.501676 cell 333.7831426

Profilo del medico - EndocrinologiaOggi

Nome:
Massimiliano Andrioli
Professione:
Medico specialista attività privata
Occupazione:
Medico Endocrinologo
Specializzazione:
Endocrinologia e malattie del ricambio
Contatti/Profili social:
sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X