Sindrome premestruale? Arrendersi, mai!

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Sindrome premestruale? Arrendersi, mai!

04-10-2010 - scritto da Viviana Vischi

Quando arriva il ciclo può capitare di essere un po’ giù di tono. Ma se la sindrome premestruale rovina le giornate, bisogna curarsi. Cosi’!

Alla scoperta del rimedio fai-da-te utile prima e durante le mestruazioni

Sindrome premestruale? Arrendersi, mai! Dove sta scritto che, tutti i mesi, è necessario rassegnarsi a convivere con la sindrome premestruale, cioè quel fastidioso insieme di sintomi fisici e psichici che precedono il ciclo per cui non ci sarebbe alcuna soluzione? Vi rispondiamo noi: da nessuna parte. Le soluzioni ci sono, eccome! Si compongono di diversi fattori, dall’alimentazione allo stile di vita, e si integrano con efficacissimi prodotti naturali pensati proprio per migliorare la qualità di vita delle donne afflitte da questo invalidante problema.
Uno dei sintomi più comuni della sindrome premestruale è l’irascibilità. E qui possiamo parlare di “semplici” malumori così come di veri e propri episodi depressivi che compromettono notevolmente la vita (non riuscire ad uscire di casa, litigare con chiunque ecc.).
Premesso che, nei casi più seri, potrebbero esserci disturbi psicologici di fondo, le cui manifestazioni vengono solo acutizzate nel momento mestruale, e che dunque vanno analizzati, generalmente l’irritabilità dipende dallo scombussolamento ormonale. In questi casi, una grossa mano può offrirla un’erba chiamata Iperico. Uno studio tedesco ha dimostrato che la sua attività antidepressiva è sovrapponibile a quella della paroxetina, farmaco comunemente prescritto per alzare il tono dell’umore. E’ dunque ideale per combattere le depressioni lievi e, cosa non da poco, non ha effetti collaterali.
Contro l’irritabilità è poi sempre bene fare un po’ di sport. Sembra una banalità ma non lo è. L’attività fisica è un antidolorifico naturale, rilascia sostanze benefiche, quindi aiuta a distendere i nervi e a ritrovare il sorriso.
Lo sport è efficace a combattere anche altri disturbi come il gonfiore e il senso di pesantezza alla pancia, alle caviglie e alle gambe. Basta puntare su tutti gli esercizi che stimolano la circolazione sanguigna: ottimi fit-walking, cyclette ma ancora più efficaci, grazie all’effetto massaggiante dell’acqua, sono gli esercizi in piscina (aquagym e nuoto).
Contro i gonfiori sono utilissimi i principi attivi vegetali contenuti in betulla, passiflora, pilosella, gambo d’ananas, centella asiatica e tanaceto, che aiutano a drenare i liquidi in eccesso e a placare il senso di gonfiore.
Ultimo, ma non per questo meno fastidioso, sintomo della sindrome premestruale è la stanchezza. Contro di essa funzionano bene la vitamina B12, l’Acido Folico (come fattori antianemici, utili per promuovere la formazione dei globuli rossi), e tanto, tanto ferro per reintegrare quello perduto con il flusso e migliorare così le sensazioni di affaticamento, debolezza e mal di testa.
Un’associazione bilanciata di tutti questi principi attivi rappresenta la risposta concreta alla maggior parte degli inconvenienti legati all’arrivo delle mestruazioni ed è racchiusa in un preparato naturale la cui efficacia è dimostrata dopo poche settimane di somministrazione: Ciclofem, il nutraceutico dalla doppia funzione che fornisce all’organismo il giusto apporto di ferro e allo stesso tempo favorisce il sonno e attenua l’irritabilità, l’emicrania, il gonfiore e la tensione.

A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Vulvodinia: che cos'è e quali sono i sintomi

Vulvodinia: che cos'è e quali sono i sintomi

29/10/2019.   Patologie come ad esempio l’emicrania o il colon irritabile possono dare del filo da torcere a coloro che ci convivono quotidianamente. Non è da meno la vulvodinia, una sindrome che riguarda da vicino la sfera...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X