Trimprob:il detector che svela i tumori

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Trimprob:il detector che svela i tumori

15-03-2010 - scritto da Prof.ssa Virginia A. Cirolla

La nuova macchina svela tumori

Trimprob: il Nuovo detector che svela i Tumori

E’ questo il nome della nuova e rivoluzionaria macchina che
individua i tumori della prostata, mammella fegato, tiroide pancreas ,
intestino e polmone, nel tempo massimo di due-tre minuti e senza
rimuovere nemmeno gli indumenti ;non utilizza sistemi convenzionali
come ultrasuoni, mezzi di contrasto o sostanze radioattive ma sfrutta un campo elettromagnetico innocuo e pari a quello di
un telefono cordles. Clarbruno Vedruccio fisico della Galileo
Avionica di Torino ( Società della Finmeccanica) ha individuato la
bioscansione, tecnica diagnostica che si avvale di un sistema
elettromagnetico bivalente che oltre ad emanare un segnale sulle
strutture esaminate permette di ricevere informazioni utili sullo stato dei tessuti e svelare quindi se è presente un tumore o flogosi . Sino a questo momento l’unico studio di fase tre ad essere completato è stato quello della prostata ed i risultati, confrontati con l’ecografia transrettale e la biopsia prostatica ecoguidata, sono sbalorditivi: su 1022 pazienti la sensibilità per il tumore ha raggiunto il 93% . La sperimentazione, effettuata presso l’Unità Operativa di Urologia dell’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano diretta dal prof .Pietro Tombolino.
La commercializzazione del Trimprob prostatico, assicura
l’ingegnere Franco Nicastro, avverrà quindi in luglio, in quanto sono
in corso le pratiche per la marcatura CE ed il costo non sarà
superiore alle 30 mila euro. Durante questa attesa solo alcune unità
operative di urologia della penisola saranno dotate del nuovo
macchinario: quella diretta dal prof. Emanuel Belgrano a Trieste e
della Sapienza di Roma, nel dipartimento diretto dal prof. Vincenzo
Gentile. Altre sperimentazioni di fase due sono comunque in corso:
per il polmone e fegato è interessato l’Ospedale San Giuseppe di
Milano, per lo stomaco e duodeno l’Ospedale Militare della Marina
di Taranto con l’Ammiraglio Mascia Enrico. Ma anche per lo studio
della mammella sembra esserci molta attesa: l’esame viene eseguito
sempre da vestiti e l’unico ostacolo sembra essere rappresentato
dal reggiseno con il supporto metallico (“a balconcino”) “La
sperimentazione sulla mammella, dice la dott.ssa Concetta De Cicco,
medico nucleare dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano e
responsabile di questa seconda sperimentazione, rispetto alla
prostata è leggermente in ritardo in quanto abbiamo dovuto tener
conto di molte variabili: lo stato ormonale, le diverse patologie
benigne che interessano la mammella. Lo stato di sensibilità
generale , su 173 soggetti studiati, è stato del 66%”. Ma questa
percentuale inferiore , secondo l’inventore Clarbruno Vedruccio
sarebbe dovuta ad errori tecnici del primo periodo:
“infatti, sempre secondo Vedruccio, le mammelle venivano studiate
dopo la somministrazione del radioisotopo per la scintigrafia. Il
radiotracciante o i radiofarmaci, danneggiavano quindi, in maniera
leggera ma progressiva, il microchip della sonda: analizzando la
paziente radioattiva, si impoveriva il microchip HSM, creando molti
problemi a causa dello slittamento di frequenza della sonda, dalla
finestra di analisi”. Ad oggi, con questi nuovi accorgimenti la
sensibilità del carcinoma duttale, ad esempio, supera l’80%”.
Per lo studio del seno a fine sperimentazione, spero di essere tra i Senologi fortunati nell'utilizzo di questa nuova tecnica poco invasisa ed altamente sensibile ha detto la Dott.Virginia A.Cirolla!

Per informazioni DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
e-mail studiomedicocirolla@pec.it 0697996744 3396769115 3930944388
Categorie correlate:

Malattie, cure, ricerca medica




Prof.ssa Virginia A.Cirolla
MD,PhD in Experimental And Clinical Research Methodology in Oncology Department of Medical and Surgical Sciences and Translational Medicine "Sapienza" University of Rome
National President A.I.S.M.O. ONLUS
www.studiomedicocirolla.it
www.aismo.it

Profilo del medico - Prof.ssa Virginia A. Cirolla

Nome:
Virginia Angela Cirolla
Comune:
ROMA
Telefono:
0645477448 3396769115, 3930944388, 3335230409
Azienda:
A.I.S.M.O. ONLUS
Professione:
Ricercatore
Posizione:
PRESIDENTE NAZIONALE
Occupazione:
MEDICO CHIRURGO SENOLOGO/TITOLARE CENTRO DI FORMAZIONE ANFOS/DIRETTORE SANITARIO A.I.S.M.O. ONLUS
Specializzazione:
Oncologia Medica, Medicina alternativa, Chirurgia generale, Perf in Ecografia, Senologia, Master Format. ANFOS, Master Agopuntura, Dottorato Ricerca Oncologica
Contatti/Profili social:
email email sito web facebook twitter google plus linkedin


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X