Vene piu’ forti, ali alle gambe

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Vene piu’ forti, ali alle gambe

28-03-2011 - scritto da Viviana Vischi

Formule cosmetiche a base di estratti vegetali, accorgimenti alimentari e un po’ di moto possono restituire benessere e leggerezza alle gambe

Gambe gonfie, dolenti e affaticate? Con il caldo la circolazione puo’ diventare difficoltosa

Vene piu’ forti, ali alle gambe

Gambe snelle e leggere sono un bel biglietto da visita per tutte le donne. Ma, attenzione, non facciamone solo una questione estetica: la loro salute è di fondamentale importanza, soprattutto se si ha familiarità con il rischio di insufficienza venosa, un disturbo per lo più femminile da tenere assolutamente d’occhio.

 

Le CAUSE del problema sono molte e diverse.

  • Per primi ci sono i fattori ereditari: il tessuto delle vene può essere, infatti, poco tonico e facile a sfiancarsi per costituzione.
  • Ad accentuare questa tendenza ci sono poi fattori come il sovrappeso, la vita sedentaria, il fumo, le gravidanze ravvicinate e l’uso della pillola anticoncezionale.
  • Anche il caldo estivo e l’esposizione al sole certamente non aiutano: per disperdere il calore le vene superficiali si dilatano, la loro elasticità diminuisce e il sangue risale con difficoltà.

Gambe pesanti e doloranti, caviglie gonfie e capillari dilatati sono i campanelli d’allarme di una cattiva circolazione che, se non curata, può danneggiare le vene: quando il sangue non compie il suo tragitto regolare ma ristagna lungo il percorso, infatti, le pareti venose si dilatano e compaiono le cosiddette varici o vene varicose (tortuosità evidenti appena sotto pelle) o alcune modificazioni cutanee (ulcerazioni). Nei casi più seri, si dilatano interi tratti venosi e si possono osservare anche dei noduli.

Appena avvertiamo senso di pesantezza, prurito, dolore diffuso, caviglie gonfie (soprattutto la sera) e varici, non sottovalutiamo la situazione: sottoponiamoci a una visita flebologica e facciamoci consigliare la cura giusta da seguire. In ogni caso, affidiamoci in tutta sicurezza ai prodotti specifici di origine vegetale, ricchi di estratti naturali dall’efficacia ampiamente dimostrata. 

 

GLI ESTRATTI NATURALI CHE AIUTANO LE GAMBE

Tra questi, ricordiamo rusco (elasticizzante, protettivo), angelica (tonica), centella (diuretica), escina (drenante, aiuta a ridurre il gonfiore), amamelide, ippocastano, vite rossa e mirtillo (flebotonici, cioè rinforzano le vene).

Questi estratti possono essere utilizzati in forma di compresse, gemmoderivati, tintura madre e preparati per uso esterno come creme, gel o pomate, queste ultime da applicare localmente con un lievissimo massaggio. I trattamenti defatiganti si possono applicare più volte al giorno: al mattino per partire con leggerezza, alla sera per alleviare la stanchezza e nel corso della giornata per dare freschezza immediata alle gambe.

Un trucco?

Tenere la crema in frigorifero per qualche ora, così da sfruttare l’effetto vasocostrittore del freddo e ottenere un sollievo più rapido.

In molti casi si rivelano utili anche i “massaggi”, da effettuare con la doccia, alternando i getti di acqua fresca con quelli di acqua tiepida, procedendo dai piedi verso la parte superiore delle gambe.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X