Attenzione alla dermatite provocata dai detersivi

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Attenzione alla dermatite provocata dai detersivi

06-07-2013 - scritto da Angela Nanni

Cosa contengono i detersivi? Spesso metalli pesanti e sostanze molto acide che possono irritare pericolosamente la pelle

I rischi per la pelle connessi all'utilizzo dei detersivi

Attenzione alla dermatite provocata dai detersivi

Pulire non è mai facile, e per farlo è indispensabile utilizzare i prodotti di pulizia più adatti: detersivi per il bucato, per le stoviglie per le superfici in legno o laccate; questi prodotti spesso contengono elevate concentrazioni di metalli pesanti, di sostanze molto acide o molto alcaline che possono irritare la pelle.

Non a caso da uno studio condotto dal Gruppo Italiano di Ricerca sulle Dermatiti da Contatto e Ambientali fra i soggetti più colpiti da dermatite sono risultate le casalinghe, seguite a ruota da artigiani e lavoratori del settore edile, tutte persone cioè, che per lavoro sono a stretto contatto con i detersivi.

Purtroppo le sostanze chimiche presenti nei detersivi non riescono ad essere risciacquate adeguatamente e restano per ore a contatto con la pelle provocando spesso irritazione e prurito. Nei casi più gravi, la pelle viene macchiata dalla dermatite da contatto.

Convivere con la dermatite non è affatto facile, l’applicazione di pomate al cortisone risolve il problema al momento, ma le chiazze tendono a ricomparire sempre e trovare trattamenti idratanti azzeccati che tengano sotto controllo il problema, non è affatto facile.

Le casalinghe, chi lavora nelle imprese di pulizie, le parrucchiere o gli impiegati del settore edile non possono prescindere dall’utilizzo di queste sostanze: è buona abitudine, quando possibile, dotarsi di guanti e quando è possibile è sempre bene optare scegliere per detersivi di buona qualità ipoallergenici.

Non bisogna sottovalutare i rischi per la pelle connessi con l’utilizzo dei detergenti: il Centro Antiveleno ha rivelato che in Italia ogni anno ci sono circa 60000 richieste di consulenza sanitaria per avvelenamenti e reazioni allergiche dovute al contatto con la pelle di sostanze o di ingestioni poco caute.

Get Pushed Round 17 | Flickr - Photo Sharing!



A cura di Angela Nanni, Farmacista iscritta all'Albo dal 2005 e Redattore medico scientifico freelance.
Profilo Linkedin di Angela Nanni
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X