Ciccia e cellulite: bella differenza!

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Ciccia e cellulite: bella differenza!

14-07-2011 - scritto da Viviana Vischi

Solo dopo aver capito la differenza tra grasso e cellulite possiamo scoprire cosa fare per ritrovare gambe e glutei ben modellati e una pelle liscia e setosa

Cosa c'è di diverso tra grassi in eccesso e cellulite? A dire il vero... molto!

Ciccia e cellulite: bella differenza!

C’è una bella differenza tra ciccia e cellulite, eppure molte donne non la conoscono. Si calcola che, su circa 10 che credono di soffrirne, 8 si rivolgono ai centri medici o estetici. In 3 di questi casi si tratta di falsa cellulite. Queste donne potranno avere, sì, il problema dei fianchi flaccidi e dei buchetti sui glutei. Ma da qui a parlare di cellulite... ne passa!
Potrebbe infatti trattarsi dello scivolamento verso il basso dei tessuti cutanei e sottocutanei. In questi casi, il problema può dipendere da un’eccessiva perdita di peso o dalla mancanza di tono muscolare. Altrettanto spesso, quella che viene considerata cellulite è invece solo adipe in eccesso. E allora, prima di capire come correre ai ripari, è necessario fare chiarezza!
La cellulite non è un semplice inestetismo ma una vera e propria patologia, chiamata pannicolopatia edematofibrosclerotica. Consiste in un processo degenerativo del tessuto connettivo sottocutaneo, risultato dell’insufficienza venosa cronica locale e dell’alterazione degli spazi intracellulari. Il primo stadio è caratterizzato da una stasi dei microvasi: i liquidi e le tossine invece di essere espulsi tendono a travasare nei tessuti, generando gonfiore e pelle molle, priva di tono. Se il ristagno dei liquidi diventa cronico, il tessuto adiposo diventa fibroso: è la famosa “buccia d’arancia”. Quando, infine, le pareti fibrose si ispessiscono, significa che si è passati allo stadio sclerotico, con la pelle “a materasso”.
Cosa fare per capire se si tratta di vera cellulite? Una visita medica specialistica. Tra gli esami fondamentali ci sono l’anamnesi, l’ecografia dell’ipoderma e una serie di valutazioni: cutanea, antropometrica, ed ematochimica. Una volta stabilito se si tratta di grasso, di pannicolopatia o di falsa cellulite, il medico sceglierà il trattamento terapeutico più indicato: dalla liposuzione alla mesoterapia, dal drenaggio linfatico manuale alla pressoterapia, dall’idroterapia alla carbossiterapia, dalla microterapia all’ossigenoterapia, dalla liposcultura all’elettrostimolazione.
Per eliminare la cellulite, vera o falsa che sia, queste tecniche, da sole, comunque, non bastano. Per combatterla bisogna fare moto, evitare tacchi alti e indumenti stretti, seguire un’alimentazione equilibrata e povera di sale, evitare fumo e alcool, non tenere le gambe accavallate, bere molta acqua.
Alcuni integratori possono aiutare a diminuire l’assorbimento dei grassi oppure, come i flavonoidi, migliorare il microcircolo. Se usate costantemente, anche le soluzioni cosmetiche sono un aiuto efficace. Contengono principi attivi che migliorano la circolazione ed enzimi che stimolano il metabolismo cellulare. Le formule più all’avanguardia favoriscono sia lo smaltimento dei grassi sia dei liquidi; in più, contrastano l’accumulo delle cellule adipose. Per far penetrare meglio i principi attivi delle creme, ideale è fare il peeling due volte la settimana.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X