Dodici domande sull’alluce valgo

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Dodici domande sull’alluce valgo

30-06-2011 - scritto da Internullo

Che cosa è l’alluce valgo?

Tutto quello che vorreste sapere dal chirurgo ortopedico sull'alluce valgo

L’alluce valgo è una deformità del “ditone” del piede e in particolare del metatarso, l’osso lungo che precede le falangi, cioè le ossa che formano lo scheletro delle dita dei piedi. La comparsa del disturbo è subdola, perché è caratterizzata da un dolore intenso, che può attenuarsi per poi ripresentarsi in seguito, mentre la deformità del dito si manifesta soltanto in una fase avanzata della malattia.

Come e’ fatto il piede?
Lo scheletro del piede è composto da 26 ossa disposte in tre gruppi che, procedendo dalla gamba, compongono lo scheletro del tarso (la parte posteriore del piede), del metatarso (la parte centrale del piede) e delle dita o falangi (la parte anteriore del piede).

Come inizia a manifestarsi l’alluce valgo?
L’alluce valgo si manifesta all’inizio sotto forma di una piccola sporgenza intorno alla testa del 1° metatarso attorno a cui compare una zona infiammata, soprattutto dopo un lungo sfregamento contro la scarpa detta borsite.

Come si manifesta l'alluce valgo?
L’alluce valgo è quindi una anomalia dell’alluce, che risulta appunto valgo, cioè deformato verso l’esterno e con la punta rivolta verso le altre dita. Di solito è accompagnato anche da una deformazione del 1° metatarso,che risulta sporgente e varo, cioè deformato verso l’interno. In particolare, si parla di alluce valgo quando l’angolo tra il primo e il secondo metatarso, corrispondenti appunto al primo e al secondo dito, è superiore a 8° . Questo è valutabile con una semplice radiografia fatta eseguire con il piede sottocarico.

L’alluce valgo può essere congenito o acquisito?
L’alluce valgo può essere sia congenito che acquisito. E’ congenito, quando dovuto al fatto che la testa metatarsale,(l’ultima parte del metatarso che si articola con la base della falange) è tonda oppure esserci altri fattori, come quelli familiari, o legati all’anatomia stessa del piede. Le cause principali di un alluce valgo acquisito sono:
le calzature scomode, come scarpe strette con tacchi alti, rappresentano la causa principale di alluce valgo acquisito, motivo per cui più del 90% delle persone colpite sono donne; il piede egizio, che si ha quando l’alluce è più lungo rispetto le altre dita; la predisposizione.

Le scarpe che ruolo svolgono nell’insorgenza dell’alluce valgo?
Bisogna stare molto attenti alle scarpe che si indossano, infatti l’uso di calzature sbagliate è tra le situazioni più frequenti di peggioramento dell’alluce valgo. In particolare, quelle a punta stretta provocano una pressione eccessiva sulle dita, che fa spostare sia l’alluce sia il mignolo verso la parte interna del piede, in questo modo, le altre dita risultano schiacciate. Queste pressioni aumentano ancora di più quando le scarpe hanno il tacco alto, perché tutto il peso del corpo si sposta automaticamente verso la parte anteriore del piede. Anche l’uso di scarpe molto rigide può impedire la naturale flessione delle dita quando si cammina, perché la muscolatura del piede si indebolisce, facilitando la comparsa di alterazioni.

Quali problemi causal'alluce valgo?
In genere, all’inizio del disturbo il dolore è dovuto sia all’infiammazione dei tessuti che rivestono la sporgenza e che si trovano sotto di essa come anche la sublussazione dell’articolazione del primo dito, come conseguenza della deviazione.

Ma con il tempo possono insorgere altri disturbi?
La nuova posizione dell’articolazione costringe la persona a camminare in maniera scorretta, con il rischio di assumere posizioni sbagliate nel tentativo di non sentire il dolore. Occupando spazio nelle scarpe, inoltre, la sporgenza ossea impone l’uso di calzature comode, se non addirittura fabbricate su misura, per evitare che le altre dita si accavallino tra di loro. In più, tutta la colonna vertebrale risente della nuova situazione. La velocità con cui il disturbo peggiora dipende dalla predisposizione naturale, dal tipo di vita che si conduce e dalle scarpe che si indossano.

Come prevenire l'alluce valgo?
Per prevenire l’alluce valgo bisogna innanzitutto stare attenti alle scarpe che si usano, poi, per prevenire anche altri disturbi ai piedi, è bene controllarli spesso e averne cura. E’ consigliabile l’uso di scarpe comode, in morbida pelle e con la punta larga, con un tacco che non superi i 4 cm..

Come risolvere il problema dell'alluce valgo?
Esistono sistemi di trattamento conservativi e sistemi di trattamento più impegnativi come l’intervento chirurgico.

Come correggere chirurgicamente la “cipolla”?
Sono più di 100 le tecniche chirurgiche utilizzate per correggere l’alluce valgo. Non si tratta solo di una deformità estetica ma di un disturbo frequente e doloroso che colpisce soprattutto le donne. Tutti gli ortopedici sostengono giustamente che l’alluce valgo è da operare soltanto se la sua presenza può peggiorare la qualità della vita e non solo per un difetto estetico. Tutte le tecniche sono comunque dolorose nelle fase postoperatoria e mai completamente prive del rischio di complicazioni.

Cosa fare dopo l’intervento all'alluce valgo?
Dopo l’intervento il malato deve attenersi ad alcune norme come: non appoggiare il piede a terra prima delle 24 ore, perché causa dolore e gonfiore, usare le stampelle per circa dieci giorni dopo l’intervento, consiglio indirizzato soprattutto agli anziani; fino alla fine del terzo mese dopo l’intervento non alzarsi in punta di piedi; guidare solo dopo il primo mese; attenersi ai controlli radiologici post-operatori e a tutto quello che verrà indicato successivamente.


[/COLOR][/FONT]

Articoli correlati molto interessanti:

- Nuove frontiere nel trattamento dell’alluce valgo e delle altre deformità del piede

Dott. Giuseppe Internullo
Specialista in Ortopedia
Via Romano, 24 CALTAGIRONE (CT)
Per informazioni 0933-23843
www.chirurgiadellamanocatania.it

Profilo del medico - Internullo

Nome:
Giuseppe Internullo
Comune:
CATANIA
Telefono:
095497305
Professione:
Medico specialista attività privata
Posizione:
www.chirurgiadellamanocatania.it
Occupazione:
Chirurgia della mano
Specializzazione:
Ortopedia e traumatologia, Chirurgia della mano
Contatti/Profili social:
sito web


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X