E se si trattasse di celiachia?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

E se si trattasse di celiachia?

13-02-2015 - scritto da Laura C.

La diagnosi di celiachia non è semplice: i sintomi sono molteplici, a carico di diversi organi e di severità variabile. Imparare a riconoscerli è fondamentale.

Capire la celiachia a partire dai sintomi.

E se si trattasse di celiachia?

La celiachia è una patologia autoimmune di origine genetica difficile da diagnosticare. Molte persone ne soffrono e sono costrette a cambiare radicalmente le loro abitudini alimentari.

Nei celiaci l’ingestione di alimenti ricchi di glutine, termine con il quale si fa riferimento all’insieme di specifiche proteine presenti in alcuni cereali, quali frumento, farro, segale e orzo, scatena una reazione immunitaria a livello intestinale che provoca un’infiammazione cronica responsabile del danneggiamento dei tessuti dell’intestino tenue. Ne consegue la distruzione dei villi intestinali, strutture fondamentali per l’assorbimento dei nutrienti, che determina una sindrome da malassorbimento ed uno stato di malnutrizione.

La celiachia è difficile da diagnosticare in quanto molti dei sintomi sono comuni a quelli di altre patologie; e in alcuni casi risulta addirittura asintomatica. Secondo dati pubblicati dall’Associazione Italiana Celiachia, si stima che in Italia vi siano circa 380.000 persone celiache, delle quali l’85% asintomatiche non diagnosticate. Ciò significa che solo il 15% dei malati sono sintomatici.

Le manifestazioni cliniche sono varie, poco precise e possono svilupparsi in fasi diverse della vita, per questo spesso non vengono ricondotte immediatamente alla celiachia. La diagnosi è affidata alle analisi del sangue attraverso la determinazione del livello di anticorpi specifici prodotti in risposta alla presenza di glutine.

Se non trattata, la celiachia può determinare lo sviluppo di altre malattie, come addirittura alcune forme di cancro intestinale. L’unico trattamento possibile è l’adozione di una dieta gluten-free.

Sulla base dell’area di interesse dei sintomi, la celiachia viene classificata in tipica se i sintomi interessano il tratto gastro-intestinale, e atipica se invece sono extra-intestinali.

 

I sintomi della celiachia tipica comprendono:

  • dolori addominali
  • diarrea cronica
  • produzione di gas
  • intolleranza al lattosio
  • ulcere dolorose nella bocca

 

Tra i sintomi della celiachia atipica si annoverano:

  • perdita di peso
  • crescita ritardata (nei bambini)
  • anemia
  • dolori alle ossa
  • crampi muscolari
  • formicolii
  • irritazione della pelle
  • danneggiamento dello smalto e del colore dei denti
  • emorragie
  • calcoli renali
  • epilessia
  • stanchezza
  • cambiamenti comportamentali 


A cura di Laura C., Dottoressa in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, redattrice medico-scientifica dal 2013.
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.

Documenti allegati

Visualizza allegato


Articoli che potrebbero interessarti

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

04/03/2019.   Quando si parla di acari della polvere la nostra lotta per sconfiggerli ed eliminarli da casa nostra sembra quasi impossibile. Questi minuscoli artropodi ad 8 zampe si annidano soprattutto negli imbottiti di casa come i materassi...

Allergia e salute

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X