Le 8 peggiori abitudini per la salute intima maschile

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Le 8 peggiori abitudini per la salute intima maschile

17-01-2017 - scritto da Viviana Vischi

L’uomo non è uomo se non minimizza i problemi, giusto? No, sbagliato! Ecco gli errori e le corrispondenti verità quando si parla di salute intima maschile.

Salute intima maschile: gli errori che non devi commettere.

 

#1 L'ERRORE DI MATTEO, 34 ANNI 

 

Ho fatto solo la pipì, il bidet può aspettare.

 

PAROLA ALL'UROLOGO: certo, non sempre hai modo e tempo di farti il bidet, specie se sei fuori casa, ma non essere andato di corpo non è una scusa per trascurare la tua igiene intima. Due bidet al giorno, subito dopo aver fatto la pipì, sono un modo efficace per tenere alla larga dal tuo apparato urinario e riproduttivo germi, batteri, sporcizia e cattivi odori.

 


 

#2 L'ERRORE DI GIUSEPPE, 29 ANNI

 

Il preservativo? Lo metto in extremis appena prima dell’eiaculazione, mica voglio rovinarmi tutto il rapporto…

 

PAROLA ALL'UROLOGO: il preservativo non ti protegge solo da una “paternità indesiderata”, ma dalle malattie sessualmente trasmissibili che passano da un partner all’altro. Devi indossarlo subito all’inizio del rapporto, prima del contatto tra genitali. I microrganismi responsabili di queste malattie (alcune anche gravi!) non aspettano i tuoi comodi prima di colpire…

 


 

#3 L'ERRORE DI ANDREA, 44 ANNI

 

Andare dall’urologo? Non ci penso proprio, non sono mica malato.

 

PAROLA ALL'UROLOGO: e allora perché la tua compagna va periodicamente dal ginecologo? Perché è ipocondriaca??? No, semplicemente perché ci tiene alla sua salute, e quindi va a farsi controllare anche in assenza di problemi manifesti. Tu dovresti fare altrettanto, andando dall’urologo una volta l’anno se hai più di 40 anni, perché la tua prostata a quell’età comincia ad ingrossarsi. A maggior ragione dovresti andarci in occasione di problemi sessuali o urinari.

 


 

#4 L'ERRORE DI FLAVIO, 49 ANNI

 

Bevo qualche bicchiere e fumo qualche sigaretta al giorno. Non hanno mai ucciso nessuno!

 

PAROLA ALL'UROLOGO: che alcol e fumo non uccidano lo dici tu! E se anche non lo dovessero fare, sono entrambi tossici e possono provocare problemi al tuo apparato urinario e riproduttivo. Due esempi: i fumatori fanno 3 volte più fatica dei non fumatori a trattenere la pipì. E chi assume una quantità di alcol pari a 220 g al giorno (circa 5 volte la dose massima) viene colpito da un calo del livello di testosterone già nel giro di pochi giorni, con conseguente crollo del desiderio sessuale. Pensaci su…

 


 

#5 L'ERRORE DI ROBERTO, 56 ANNI

 

Sento un po’ di dolore e bruciore nel fare la pipì. Avrò mangiato qualcosa che mi ha fatto male!

 

PAROLA ALL'UROLOGO: se questi problemi si trascinano da tempo, dovresti parlarne al tuo medico, che potrebbe consigliarti di eseguire il test del PSA. Alterazioni dei suoi valori provano la presenza di un disturbo della ghiandola prostatica: potrebbe trattarsi solo di un aumento di volume della ghiandola, o di un’infiammazione, ma potrebbe essere anche qualcosa di più grave.

 


 

#6 L'ERRORE DI GIANNI, 67 ANNI

 

Bevo poca acqua. Del resto, più bevo più rischio di farmi la pipì addosso…

 

PAROLA ALL'UROLOGO: una corretta idratazione del corpo è la principale alleata della tua salute e va perseguita anche nel caso di problemi… come dire… idraulici. Un giusto apporto di acqua aiuta infatti ad evitare il ristagno delle urine nella vescica e ad eliminare i batteri. Ecco, magari non bere troppo la sera dopo cena, così ti eviterai continui risvegli notturni per urinare.

 


 

#7 L'ERRORE DI LUIGI, 41 ANNI

 

Fare sport? Non ne ho né tempo né voglia. E pazienza se ho un po’ di pancetta!

 

PAROLA ALL'UROLOGO: movimento e attività fisica non servono solo a buttare giù i chili di troppo, ma a tonificare tutto l’organismo, ad ossigenare i muscoli, a migliorare il funzionamento dell’apparato cardiovascolare, a generare buonumore e, non ultimo, a prevenire i problemi alla prostata. Vuoi una chicca in più? Una camminata regolare, tutti i giorni, riduce fino al 25% il rischio di incontinenza! E ricordati che questo non è solo un problema della terza età ma può colpire tutti gli uomini già a partire dai 40 anni.

 


 

#8 L'ERRORE DI ENRICO, 31 ANNI

 

Défaillance sotto le lenzuola? Tutta colpa dello stress. Mi basta riposarmi un po’ per tornare ad essere il toro che sono sempre stato...

 

PAROLA ALL'UROLOGO: lo stress e la psiche c’entrano eccome con la disfunzione erettile, l’eiaculazione precoce e in generale con l’insoddisfazione sessuale. Ma dargli tutta la colpa può essere un errore. Alla base delle défaillance può esserci infatti una prostata infiammata da batteri nocivi che, a lungo andare, proliferando senza controllo, possono addirittura causarti problemi di fertilità. E allora cosa ti costa, fai un salto dal medico!

 


 

Articolo promosso da Cose da Uomo, il programma GRATUITO che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni.

 

La tua prostata perde i colpi? E' ora di prenderti cura di lei!

Segui i consigli del programma Cose da Uomo pensato per la tua prostata e le tue vie urinarie. Registrarsi è semplice e GRATUITO.

Grazie al programma Cose da Uomo ricevi informazioni preziose per la tua salute intima. Fatti accompagnare in un percorso di cambiamento dei tuoi comportamenti, con consigli utili che, abbinati all'utilizzo di un preparato naturale come INFURIN CONTROL, ti permetteranno di raggiungere una migliore qualità di vita!


Con i suoi principi attivi naturali, INFURIN CONTROL è il prodotto sicuro ed efficace per il benessere delle tue vie urinarie.


INFURIN CONTROL e Cose da Uomo: insieme, per il benessere maschile.



 

Leggi tutti gli articoli della rubrica dedicata alla salute della prostata.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X