Natale: SOS intestino

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Natale: SOS intestino

18-12-2012 - scritto da Viviana Vischi

L’intestino durante le festività viene fortemente stressato

Stomaco e intestino, le prime "vittime" degli stravizi natalizi

Natale: SOS intestino

Le festività natalizie sono ormai alle porte e c’è una parte dell’organismo umano che corre il rischio di essere stressato oltre misura: lo rivela l’Anifa, Associazione nazionale dell’industria farmaceutica dell’automedicazione, che ha lanciato un sondaggio fra gli italiani di età compresa fra i 15 e i 64 anni scoprendo che gli intervistati soffrono di gastrite, cattiva digestione e diarrea almeno una volta ogni due mesi.

Fra Natale e Capodanno, poi, si stima che a soffrire di questi disturbi saranno il 23% degli italiani: si arriva ai giorni di feste con abitudini alimentari già sbagliate e poi si conclude il tutto con pranzi interminabili e tanto stress; il freddo, infine, favorisce la circolazione dei virus intestinali che colpiscono le persone più debilitate.

Sembrerebbe davvero un quadro catastrofico, ma con qualche accorgimento si possono scongiurare disturbi imbarazzanti e molto fastidiosi:

  • Bisognerebbe non ingerire quantità eccessive di cibo,
  • Evitare quelli troppo elaborati come le fritture
  • Cercare di non fumare e di non subire neppure il fumo passivo a tavola, poiché il fumo di sigaretta favorisce il rilassamento della muscolatura della valvola fra stomaco ed esofago favorendo la risalita di cibo e acidi.
  • Per quanto possibile a fine pasto sarebbe buona abitudine non eccedere con irritanti per lo stomaco come alcol e caffè per ridurre la probabilità di soffrire di acidità.
  • Dopo il pranzo o la cena sarebbe buona abitudine non sprofondare in poltrona, ma uscire per fare almeno una passeggiata, facendo attenzione a coprirsi adeguatamente, in base alla temperatura esterna, per evitare pericolose congestioni dovute allo sbalzo termico.


Se il malessere intestinale si accompagna ad altri sintomi come febbre, dolore alle ossa, raffreddore allora probabilmente ci si è imbattuti in qualche virus influenzale: riposo, poco stress, una dieta leggera e fermenti lattici sono il modo migliore per risolvere il problema nel modo più indolore possibile.

 



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X