Ragazze italiane e ferro: un rapporto molto duro!

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Ragazze italiane e ferro: un rapporto molto duro!

14-05-2013 - scritto da Angela Nanni

Le adolescenti italiane sono carenti di ferro: come migliorarne l'assorbimento

Come compensare la carenza di ferro nelle ragazze italiane

Ragazze italiane e ferro: un rapporto molto duro! Siamo ormai in piena primavera e con l’arrivo del caldo aumenta anche la sensazione di stanchezza e di affaticamento; soprattutto i ragazzi impegnati con le ultime fatiche scolastiche tendono ad evidenziare una certa difficoltà nella concentrazione, pallore e astenia. In molti ragazzi questa sintomatologia è riconducibile ad una carenza di ferro: l’osservatorio nutrizionale Grana Padano ha indagato le abitudini alimentari di 5500 ragazzi di età compresa fra i 14 e i 18 anni e fra i 19 e i 45 anni per capire se con l’alimentazione vengono introdotti, mediamente, quantitativi di ferro adeguati per l’età e il sesso.

Secondo le linee guida per una sana alimentazione gli uomini dovrebbero introdurre ogni giorno 12 mg di ferro e le donne in età fertile dovrebbero assumerne 18 mg. Dal sondaggio è invece emerso che le adolescenti italiane assumono mediamente 11 mg di ferro al giorno e i loro coetanei maschi circa 14,3.

Questa discrepanza è frutto delle abitudini alimentari non sempre molto corrette dei ragazzi: le ragazze, almeno stando ai risultati del sondaggio, mangiano molta meno carne dei maschi e sia i maschi che le femmine consumano piccole quantità di legumi: i legumi sono consumati regolarmente da meno del 50% degli intervistati.

Le verdure più ricche di ferro sono quelle a foglia scura, ma i ragazzi, maschi e femmine, che già consumano poca verdura gradiscono per lo più l’insalata in foglia meno ricca di ferro rispetto a spinaci o cicoria. Sarebbe buona abitudine che i ragazzi imparassero a consumare una volta al giorno a pranzo o a cena una porzione di carne o pesce e dovrebbero mangiare almeno due porzioni di verdura al giorno; è buona abitudine condire la verdura con limone per migliorare l’assorbimento del ferro a partire dai vegetali. Bisognerebbe consumare una porzione di legumi almeno 3 volte a settimana come pure è buona abitudine consumare alimenti integrali e non farsi mai mancare i cereali a colazione.

http://www.flickr.com/photos/heather_joy/2423532642/


Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X