Sinusite, tutti i sintomi da riconoscere

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Sinusite, tutti i sintomi da riconoscere

23-12-2015 - scritto da Cinzia Iannaccio

Sinusite frontale, cronica, acuta, mascellare o ricorrente, ecco le differenze.

Anche l'allergia tra le cause di sinusite ricorrente.

Sinusite, tutti i sintomi da riconoscere

La sinusite, così come indica il nome, è un'infiammazione dei seni, piccole cavità piene d'aria situate intorno al naso, in prossimità degli zigomi e della fronte. Fisiologicamente sono rivestiti da un sottile strato di muco necessario a trattenere polvere ed altre particelle presenti nell'aria in modo da non mandarle in circolo nell'organismo. Piccole ciglia spazzano poi via questo muco "sporco" verso la gola, nel mentre se ne forma di nuovo. E' un circolo continuo che può interrompersi provocando sinusite e sintomi correlati.

Questo accade comunemente in seguito ad una infezione batterica o per un'allergia, meno di frequeste per colpa di un difetto congenito dei seni, un virus o funghi: l'infiammazione (rigonfiamento) dei seni blocca il flusso del muco verso la gola che rimane intrappolato premendo e proliferando di agenti patogeni.

 

Ne conseguono i sintomi della sinusite:

  • Naso che cola
  • Secrezioni nasali giallo-verdognole (in caso di infezione batterica)
  • Naso chiuso (congestione nasale)
  • Dolore intorno al naso
  • Mal di testa
  • Alito cattivo
  • Mal di denti
  • Tosse
  • Febbre

 

Molto dipende anche dai seni colpiti (frontale, etmoidale, mascellare, ecc.). In caso di infiammazione dei seni mascellari ad esempio potranno essere dominanti mal di testa e mal di denti, mentre in caso di sinusite frontale il dolore potrebbe concentrarsi nella cavità orbitale e sulla fronte sopra gli occhi.

La sinusite inoltre può essere acuta (dura al massimo una settimana, è la forma più comune dovuta ad infezioni passeggere) o cronica (quando persiste per più di un mese ed è dovuta essenzialmente a malformazioni congenite e ad allergie). Capita anche di soffrire di sinusite ricorrente, laddove vi siano una serie di fattori predisponenti ed in genere a scatenare il tutto è il più delle volte il freddo.

 

Le allergie respiratorie possono giocare un ruolo importante in relazione alla sinusite cronica: gli allergeni (pollini, acari della polvere, muffe, peli di animali domestici), se inalati possono sollecitare i seni nasali e paranasali scatenando sinusite.

Una curiosità: l'asma è stata collegata alla sinusite cronica e la cura di questa può migliorare anche la sintomatologia asmatica!

 

Foto: Pixabay 

Fonte: Acaai.org



A cura di Cinzia Iannaccio, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2007, blogger, specializzata nel settore della salute e del benessere.
Profilo Linkedin di Cinzia Iannaccio
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

28/09/2021. Il cuore rappresenta l’organo centrale del nostro apparato circolatorio. È posizionato all’interno della gabbia toracica, a sinistra, e assolve alla fondamentale funzione di inviare e ricevere il sangue tramite i vasi...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X