Allergia e intolleranza al latte: i sostituti dei latticini da inserire nella dieta

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Allergia e intolleranza al latte: i sostituti dei latticini da inserire nella dieta

30-09-2013 - scritto da Paola Perria

Chi soffre di allergie e intolleranze al latte ha tante ottime alternative vegetali per sostituire i latticini tradizionali

Allergie e intolleranze al lattosio o alle proteine del latte sono in aumento, vediamo come porvi rimedio in cucina

Allergia e intolleranza al latte: i sostituti dei latticini da inserire nella dieta Non sempre i mali vengono per nuocere, ad esempio in ambito alimentare. Mettiamo il caso delle allergia o intolleranza al latte vaccino (al lattosio o alle proteine), o comunque della difficoltà a digerire questo pur ottimo prodotto di origine animale. Si tratta di una disfunzione sempre più diffusa, non solo tra i bambini ma anche tra gli adulti. Per chi è amante dei latticini e dei formaggi questo può rappresentare un vero problema, o meglio, una vera catastrofe dietetica, dal momento che usiamo latte e derivati praticamente ovunque in cucina. Difficile trovare una ricetta italiana tradizionale che non preveda l'uso di almeno uno di questi prodotti, latte a parte: yogurt, burro, panna, ricotta, formaggio (fresco o stagionato).

Dai dolci alle salse, fino al classico condimento finale della pasta ("il cacio sui maccheroni", appunto), i latticini sono un complemento quasi irrinunciabile, anche perché, obiettivamente, il nostro Paese vanta produzioni di eccellenza in ambito lattiero-caseario. Pensiamo solo ai formaggi rinomati in tutto il mondo come il parmigiano reggiano, il pecorino sardo o la mozzarella di bufala campana. Prodotti D.O.P. che il mondo ci invidia.

Insomma, tutto questo per affermare che quando vi sia, per ragioni di natura organica, la necessità di "stoppare" il consumo di latte e derivati, si pone immediatamente il problema di come sostituirli nelle ricette di cucina. Come fare una buona torta senza latte, yogurt o ricotta? Come fare una salsa senza panna, come mantecare il risotto senza burro e parmigiano? Ebbene, le alternative "veg" ci sono, così come esistono in commercio anche altri prodotti caseari che danno meno problemi digestivi rispetto al latte vaccino.

Cominciamo da questi. Molte persone che hanno difficoltà a digerire i prodotti vaccini riescono senza problemi a metabolizzare il latte (e derivati come yogurt e formaggi), di capra o d'asino. Anzi, molti pediatri consigliano alle mamme di svezzare inizialmente i propri bimbi con questi latti molto più delicati e vicini al latte materno. Se, però, l'intolleranza o il disgusto per tutto ciò che sia latte animale impediscono di assumere anche questi prodotti di "nicchia", ecco tutte le alternative vegane perfette per preparare ricette dolci e salate in sostituzione del latte di mucca:


  • Latte, yogurt e tofu ("formaggio" di soia), da usare in tutti i modi possibili. Altamente proteico, digeribile e gustoso, il latte di soia si presta a molteplici preparazioni, ed è particolarmente indicato per i dolci e i gelati. Da provare. Unica attenzione, dal momento che anche la soia è un alimento allergizzante, non datela ai bambini se non quando il pediatra vi dirà che è il momento giusto per inserirla nella sua alimentazione
  • Latte di cocco
  • Latte di mandorle
  • Latte d'avena (delicatissimo e perfetto per i bimbi)
  • Latte di riso
  • Latte di farro

Potete trovare facilmente questi prodotti nei negozi di alimentazione bio e naturale, ma anche nei supermercati più forniti. La cosa migliore è provare ad utilizzarli per le vostre ricette andando per tentativi, finché non trovate il prodotto perfetto per ogni piatto. Un esempio? Un'ottima besciamella si prepara con il latte di soia, la maizena (amido di mais) e un pizzico di noce moscata. Perfetta anche per preparare deliziose lasagne al forno vegetariane. Provate!

Foto| via Pinterest

A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Dall'intestino al... cervello!

Dall'intestino al... cervello!

02/06/2021.   Per questo secondo appuntamento del percorso informativo sul tema dell’asse intestino-cervello, ti proponiamo una guida pratica che punta a spiegarti in modo semplice come questi due organi apparentemente tanto...

Stitichezza: meglio le fibre solubili o insolubili?

Stitichezza: meglio le fibre solubili o insolubili?

03/05/2021.   Ah, la stitichezza: c’è qualcosa di peggio nella vita? Certamente sì ma, per chi ne soffre, questa è probabilmente una delle condizioni gastrointestinali più frustranti che esistano sulla faccia...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X