Allergie: il nemico è in casa

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Allergie: il nemico è in casa

19-10-2015 - scritto da Laura C.

Le allergie sono un fenomeno sempre più diffuso anche a causa di errate abitudini che adottiamo in casa. Vediamo quali.

Acari, allergie e asma.

Le allergie sono malattie del sistema immunitario e si manifestano come una risposta anomala di quest'ultimo quando gli anticorpi reagiscono in modo eccessivo a sostanze solitamente innocue, denominate allergeni. Le persone predisposte reagiscono in modo esagerato al contatto con queste sostanze, che risultano invece ben tollerate dalle persone non allergiche.

Esistono due fasi che scandiscono il processo:

1- Una prima fase di sensibilizzazione in cui l'organismo reagisce agli allergeni, inducendo i linfociti T a produrre le immunoglobuline (IgE) specifiche contro gli allergeni. Le IgE a questo punto entrano in circolo e vanno ad aderire alla membrana dei mastociti, cellule di difesa, localizzate nel naso, pelle e polmoni. Posizioni strategiche per la difesa del nostro organismo dagli agenti esterni. 

2- Da quel momento in poi si scatena la risposta immunologica grazie al lavoro dei mastociti che individueranno l'allergene quando entrerà in contatto con il nostro organismo per la seconda volta. Le IgE riconoscendo gli allergeni indurranno il sistema immunitario a produrre sostanze chimiche come istamina e leucotrieni

Nel caso specifico dell'asma quest'esposizione all'allergene è prolungata e regolare e porta alla cronicizzazione della risposta infiammatoria. Tra i responsabili di questa diffusissima malattia del sistema immunitario vi è un organismo che vive indisturbato nel posto per noi più sicuro: la nostra casa. Si tratta degli acari, minuscoli animaletti impercettibili all'occhio umano ma causa di grandissimi disagi per la salute di adulti e bambini.

Ma cosa attira questi organismi nelle nostre case? Temperature miti, scarsa illuminazione e cibo rappresentato dai residui cutanei umani, fanno delle nostre case dei luoghi ideali per la loro prolificazione. Rilasciano i loro allergeni, resti delle secrezioni e del corpo dell'acaro, in luoghi come cuscini, tappeti, peluches o materassi che risultano quindi facilmente inalabili grazie ai movimenti del nostro corpo che li sollevano e determinano la loro entrata in contatto con il nostro sistema respiratorio.

L'allergia agli acari non è un tipo di reazione stagionale ma sicuramente gli effetti si amplificano nel periodo autunnale e invernale. Le case riscaldate e meno areate creano un clima ideale per i minuscoli organismi intensificando i sintomi allergici.

Categorie correlate:

Allergia e salute




A cura di Laura C., Dottoressa in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, redattrice medico-scientifica dal 2013.
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

Lotta agli acari: le strategie che funzionano

04/03/2019.   Quando si parla di acari della polvere la nostra lotta per sconfiggerli ed eliminarli da casa nostra sembra quasi impossibile. Questi minuscoli artropodi ad 8 zampe si annidano soprattutto negli imbottiti di casa come i materassi...

Allergia e salute

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X