ForumSalute

ASTIGMATISMO

ASTIGMATISMO

09-02-2012 - scritto da siravoduilio

ASTIGMATISMO

Con un leggero astigmatismo, si puo' non notarlo o avere una visione leggermente sfocata.

L'ASTIGMATISMO



Immagine: esempio di occhio astigmatico, dove i raggi luminosi hanno due fuochi (davanti e dietro alla retina).


Tipi di astigmatismo
A seconda della struttura che determina il difetto visivo si parla di:
a) Astigmatismo corneale, dovuto ad un’anomala curvatura della cornea
b) Astigmatismo interno o lenticolare, dovuto ad alterazioni delle strutture interne dell'occhio, ad esempio il cristallino (la nostra lente naturale)
Possiamo immaginare la cornea come una calotta sferica trasparente, attraversata da meridiani (come avviene su un mappamondo). A seconda del meridiano che presenta la curvatura maggiore si distinguono tre differenti tipi di astigmatismo:
1) “Secondo regola”: è la forma di astigmatismo più diffusa, nel quale il meridiano più curvo è tra quelli verticali (compresi tra 60° e 120°)
2) “Contro regola”, nel quale il meridiano più curvo è tra quelli orizzontali (compresi tra 0-30° e 150°-180°)
3) “Obliquo”, nel quale il meridiano più curvo è tra quelli obliqui (compreso tra 60° e 30°, 120°-150°)
seconda delle distorsione delle immagini, l'astigmatismo avra le seguenti classificazioni:

 

  • Astigmatismo Miopico Semplice, un fuoco sulla retina e l'altro focalizzato prima
  • Astigmatismo Miopico Composto, entrambi i fuochi focalizzati prima della retina ma su posizioni diverse
  • Astigmatismo Ipermetropico Semplice, un fuoco sulla retina e l'altro focalizzato dopo
  • Astigmatismo Ipermetropico Composto, entrambi i fuochi focalizzati prima della retina ma su posizioni diverse
  • Astigmatismo Misto, un fuoco focalizzato prima della retina e l'altro dopo



L'esame strumentale che l'oftalmologo adotta per rilevare la presenza di un astigmatismo è in primis l'oftalmometria e come esame più approfondito e preciso la topografia corneale.
Questo difetto refrattivo può essere corretto mediante occhiali con lenti toriche o cilindriche, lenti a contatto morbide toriche, lenti a contatto semirigide o con trattamento laser (chirurgia refrattiva).

Sintomi e segni

Con un leggero astigmatismo, si puo' non notarlo o avere una visione leggermente sfocata. Ma a volte puo' portare a mal di testa o affaticamento della vista, e una visione distorta o sfocata a tutte le distanze.
Non solamente gli adulti possono essere affetti da astigmatismo. Secondo un recente studio fatto su un campione di 2523 bambini, piu' del 28 % di questi era astigmatico.
I bambini possono essere piu' ignari di un adulto delle loro condizioni, e loro si potrebbero lamentare di meno della visione distorta e sfocata. Sarebbe importante effettuare esami della vista periodici per rilevare un eventuale astigmatismo.
Trattamenti

A meno che non sia grave, l'astigmatismo puo' essere compensato con occhiali o lenti a contatto.
Ma seconda del tipo e della gravita' dell'astigmatismo, si potrebbe correggere con la chirurgia refrattiva.


Inoltre, si può distinguere tra:
a) Astigmatismo semplice, nel quale si ha solo astigmatismo: il fuoco, anziché essere un solo punto, sarà una linea. Infatti sulla retina la messa a fuoco lungo un meridiano è diversa da quella lungo l’altro. A seconda della posizione della linea che si forma, il difetto si può dividere in:
1) Astigmatismo miopico semplice (un meridiano si focalizza sulla retina, mentre l'altro si focalizza davanti)
2) Astigmatismo ipermetropico semplice (un meridiano si focalizza sulla retina, mentre l'altro si focalizza dietro)
b) Astigmatismo composto, in cui l'astigmatismo è associato ad un’altra ametropia (miopia o ipermetropia):
1) Astigmatismo miopico composto (entrambi i meridiani si focalizzano davanti alla retina)
2) Astigmatismo ipermetropico composto (entrambi i meridiani si focalizzano dietro alla retina)
c) Astigmatismo misto in cui una linea focale è miope e l'altra ipermetrope (un fuoco è davanti alla retina mentre l’altro cade dietro).


Immagine: diversi tipi di astigmatismo (miopico/ipermetropico, semplice/composto)


Un certo grado di astigmatismo corneale è fisiologico (mediamente 0.75). Tale astigmatismo è compensato in modo naturale dai mezzi diottrici interni all'occhio.
L'astigmatismo di grado elevato è generalmente congenito e può subire lievi variazioni nel corso della vita. L'astigmatismo irregolare può essere causato da alterazioni della cornea in seguito a traumi, lesioni e infezioni o può essere dovuto al cheratocono.
Immagini sulla destra: come vede un astigmatico la stella e il cartello stradale dello stop


Sintomi e segni
Il paziente che soffre di astigmatismo riferisce disturbi derivanti dal continuo cambio di messa a fuoco (accomodazione), nel tentativo di ottenere un'immagine nitida. Tali sintomi consistono in dolori ai bulbi oculari, sull'arcata ciliare, mal di testa, bruciore agli occhi e lacrimazione eccessiva. Si tratta di disturbi che si manifestano, soprattutto nelle forme lievi, prevalentemente dopo prolungato sforzo da vicino (ad esempio, lettura ed uso del video).
Importante: in pazienti molto astigmatici (tutti e due gli occhi), che anche mediante l’utilizzo di occhiali non riescono ad essere corretti adeguatamente, deve essere esclusa la presenza del cheratocono (malattia che ha come caratteristica principale proprio un astigmatismo irregolare).


Diagnosi e terapia
Nei casi più difficili può essere d’aiuto l’esecuzione di una “topografia corneale”, un esame computerizzato che permette di avere una mappa della curvatura della cornea, in modo da poter diagnosticare correttamente tutti i tipi di astigmatismo.
L'astigmatismo può essere corretto con l'uso di occhiali con lenti cilindriche o toriche, oppure con lenti a contatto gas-permeabili o morbide; queste ultime in genere permettono di ottenere una qualità della visione migliore rispetto ai classici occhiali.
Anche l'astigmatismo può essere corretto tramite la chirurgia refrattiva.

Immagine: grazie a un'opportuna correzione con lente torica il fuoco dei raggi cade esattamente sulla retina

IN ASTIGMATISMI ELEVATI BISOGNA COMUNQUE VERIFICARE CHE NON SIAMO IN PRESENZA DI UN CHERATOCONO

 

 

ESEMPI DI MAPPE SU DIVERSI OCCHI

NORMALE CORNEA SFERICA OCCHIO CON DISCRETO ASTIGMATISMO IRREGOLARE OCCHIO CON ASTIGMATISMO IRREGOLARE E CHERATOCONO DUBBIO
Viene diagnosticato come "astigmatismo irregolare" da alcuni medici, mentre "sospetto cheratocono" da altri. OCCHIO CON CHERATOCONO CENTRALE
Tipologia con apice del cono all'interno della zona pupillare OCCHIO CON CHERATOCONO BASSO E DECENTRATO
Insieme a quello "centrale" è il tipo di cheratocono più diffuso OCCHIO CON CHERATOCONO DECENTRATO LATERALE
Tipologia con apice laterale poco frequente OCCHIO CON CHERATOCONO AD ARCO (O A FARFALLA)
Può essere sia centrato che decentrato OCCHIO CON CHERATOCONO MEZZO-LATERALE (EMISFERICO) OCCHIO CON CHERATOCONO CON APICE IN MIGLIORAMENTO

 




Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it



Articoli che potrebbero interessarti

Polmonite: come riconoscerla e curarla

Polmonite: come riconoscerla e curarla

La polmonite è una seria malattia infiammatoria che colpisce il tessuto polmonare provocando una riduzione della capacità respiratoria. Se trascurata, può degenerare e persino mettere a rischio la vita del paziente. Un...

22/12/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
IPF: QUELLO CHE DEVI SAPERE

I suoi sintomi, dalla tosse alla mancanza di fiato, sono comuni ad altre patologie. Ma la fibrosi polmonare idiopatica colpisce in modo irreversibile. Scopri come identificarla e trattarla.

--> SCARICA LA GUIDA
LA DIETA CONTRO IL COLESTEROLO

Troppo colesterolo può intasare le arterie, ma basta seguire 3 semplici regole per evitare che salga oltre i livelli di allerta.

--> SCOPRILE QUI

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X