Capelli: stop alla caduta

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Capelli: stop alla caduta

02-10-2011 - scritto da Viviana Vischi

I cambi di stagione sono i periodi più difficili per i nostri capelli. Per frenare la caduta diamogli da mangiare!

Scopriamo come nutrire i capelli per frenarne la caduta

Capelli: stop alla caduta Ci sono prodotti che preservano e favoriscono la bellezza dall’interno. Non si tratta di farmaci, e neppure di cosmetici: sono alimenti costituiti da fonti concentrate di sostanze e di nutrienti che hanno effetti positivi e fisiologici sull’organismo. Sono i cosiddetti >: il loro scopo è quello di integrare l’alimentazione abituale per mantenerci in salute; nel caso cosmetico, di favorire le buone condizioni di pelle, unghie e...capelli!
Concentriamoci sui capelli. Li vorremmo sempre belli, luminosi e robusti. Tuttavia, nonostante le attenzioni, può capitare che diventino più sottili, fragili e opachi. O peggio, possono cominciare a cadere più del normale.
Caduta capelli: per gli uomini, le principali cause della caduta sono la predisposizione genetica e l’azione degli ormoni androgeni, in particolare del testosterone. Sia per uomini sia per le donne ci sono poi fattori come la carenza di proteine, minerali e vitamine, oppure forti stress fisici e psicologici. Incidono negativamente anche il fumo, il phon caldo, alcune malattie e l’uso di determinati farmaci, compresa la pillola contraccettiva. Infine, giocano un ruolo determinante fattori ambientali, come l’inquinamento, e stagionali: con la variazione della temperatura, delle ore di luce e dello stile di vita, la primavera e l’autunno sono infatti i periodi più neri per le nostre chiome!
Ai primi segni di indebolimento è meglio correre ai ripari. Infatti, quanto più la cura è precoce, tanto migliori sono i risultati. Un trattamento che agisca su due fronti, dentro e fuori, rappresenta un’ottima soluzione.
Fuori: parliamo di fiale, lozioni e shampoo stimolanti e rinforzanti, capaci di agire sul microcircolo sanguigno che irrora il follicolo, per migliorare l’apporto delle sostanze nutrienti al bulbo.
Dentro: i capelli, più di altri organi del corpo, si nutrono. Dunque, diamogli da mangiare! Cosa? Antiossidanti, come le vitamine C ed E, che contrastano efficacemente la caduta, favoriscono la ricrescita e contribuiscono a rendere le nostre chiome più sane e vitali; nutrienti, come le vitamine del gruppo B che aiutano la produzione di cheratina (la proteina principale dei capelli) e regalano vigore, elasticità e lucentezza ai capelli; alimentando la radice ne aumentano la resistenza. Ancora, aminoacidi e polifenoli. I riequilibranti come zinco, ginseng e tè verde normalizzano poi l’eccesso di sebo e hanno proprietà lenitive, tonificanti e idratanti. Diversi studi, infine, hanno provato l’efficacia del magnesio nel mantenere giovane il fusto e la radice dei capelli. Oltre che nei nutricosmetici, lo troviamo nella frutta secca, nei cereali integrali e nel pesce, tre alimenti che non dovrebbero mai mancare sulla tavola.

A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X