Celiachia: mai più rinunce

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Celiachia: mai più rinunce

10-02-2010 - scritto da Viviana Vischi

Spesso la celiachia viene confusa con il morbo di Crohn o la sindrome del colon irritabile, invece si tratta di intolleranza permanente al glutine

Grandi speranze contro la celiachia in arrivo dalla pillola e dal vaccino

Celiachia: mai più rinunce 22/09/2008 - Mangiamo sano, facciamo sport, non siamo sotto stress, eppure… diarrea e mal di pancia ci danno il tormento. E se la causa dei nostri disturbi intestinali fosse un’intolleranza alimentare? O se, peggio, si trattasse di celiachia?
La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, sostanza proteica che troviamo in avena, frumento, farro, kamut, orzo, segale, spelta e triticale. Quando una persona affetta da celiachia ingerisce alimenti contenenti glutine, si scatena una reazione immunitaria che danneggia l’intestino e lo rende incapace di assorbire certi nutrienti dal cibo, causando gravi carenze vitaminiche. Di qui diarrea, vomito, perdita di peso o dolori addominali; c’è poi chi manifesta cambiamenti del comportamento come irritabilità o depressione, crampi muscolari, eczemi cutanei, disordini ai denti o alle ossa. Le complicanze più gravi vanno dall’osteoporosi all’aborto spontaneo al temuto linfoma intestinale.
Ad oggi la malattia può essere tenuta sotto controllo soltanto escludendo dalla dieta, per tutta la vita, alcuni degli alimenti più comuni: i celiaci non possono toccare pasta, pane, pizza, biscotti ma anche le salse e tutto ciò che può essere “contaminato” con la farina, come la frittura. Oppure devono adottare un’alimentazione su misura con prodotti senza glutine.
Presto, però, potrebbe esserci una vera rivoluzione: entro fine anno saranno infatti avviati a Melbourne, in Australia, i test clinici sull’uomo di un vaccino che per la prima volta al mondo non previene una malattia autoimmune, ma vuole curarla. Il vaccino è completamente nuovo nel suo genere: “riprogramma” il sistema immunitario per indurlo a tollerare il glutine. E’ invece già in sperimentazione sull’uomo un vaccino più “classico”, in grado cioè di prevenire la comparsa della celiachia nelle persone a rischio: si tratta del vaccino anti-Rotavirus, che dovrebbe eliminare uno dei fattori che accelerano la comparsa della malattia nei soggetti predisposti. Ma per ora i risultati non sono entusiasmanti e le ricerche proseguiranno.
Quanto ai farmaci, sono buoni i risultati sulla prima pillola. La sperimentazione sui primi 110 pazienti dimostra che il farmaco, scoperto tre anni fa negli USA da un ricercatore italiano, elimina i sintomi associati al consumo di glutine nell’85% dei casi; entro dicembre arriveranno i risultati su altri 180 pazienti. La pillola si assume prima dei pasti e l’obiettivo è quello di bloccare l’effetto tossico del glutine consentendo ai celiaci di alimentarsi in modo normale.
Soltanto in Italia la malattia colpisce oltre 75 mila persone: stanno tutte già incrociando le dita...

A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

Ecocuore: a cosa serve, quando si deve fare

28/09/2021. Il cuore rappresenta l’organo centrale del nostro apparato circolatorio. È posizionato all’interno della gabbia toracica, a sinistra, e assolve alla fondamentale funzione di inviare e ricevere il sangue tramite i vasi...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X