ForumSalute

DEGENERAZIONE MACULARE E DICER1

DEGENERAZIONE MACULARE E DICER1

09-05-2011 - scritto da siravoduilio

Il malfunzionamento del gene esprime DICER1 determina il peggioramento della malattia.

Scienziati dell'Universita' del Kentucky, negli Usa, hanno scoperto che tra le cause della degenerazione maculare ci sarebbe la mancanza di un enzima chiamato DICER1.

 


La scoperta, che potrebbe portare a nuovi trattamenti, e' pubblicata su Nature. Nei topi con la variante ''secca'' della degenerazione maculare legata all'eta', patologia progressiva che danneggia la retina riducendo il campo visivo fino alla cecita', il malfunzionamento del gene che esprime DICER1 determina il peggioramento della malattia.

I ricercatori guidati da Jayakrishna Ambati hanno scoperto che la causa sarebbe nell'accumulo di scorie di materiale genetico, prodotte in alcuni passaggi della duplicazione dei cromosomi.
''Il prossimo obiettivo e' testare nuove classi di molecole per bloccare la malattia'', afferma il ricercatore. Un team di ricercatori, guidato dalla University of Kentucky oftalmologo Dr. Jayakrishna Ambati, ha scoperto un meccanismo molecolare coinvolto in atrofia geografica, la principale causa di cecità incurabile nel mondo industrializzato. Il loro articolo, "DICER1 Deficit Induce Alu RNA tossicità in Age-Related Macular Degeneration", è stato pubblicato online dalla rivista Nature il 6 febbraio (DOI: 10.1038/nature09830). In concomitanza con questa scoperta, il laboratorio Ambati ha sviluppato due terapie promettenti per la prevenzione della malattia. Questo studio approfondisce anche, per la prima volta, un ruolo patogeno per una larga parte del genoma umano, una volta considerato come non codificante "DNA spazzatura".

Atrofia geografica, una condizione che causa la morte delle cellule della retina, si verifica nelle fasi successive del "tipo a secco" di degenerazione maculare, una malattia che colpisce circa 10 milioni di americani di età superiore e provocando la cecità in oltre 1 milione. Attualmente non esiste un trattamento efficace per atrofia geografica, in quanto la sua causa è sconosciuta. Ambati team ha scoperto che un accumulo di un tipo tossico di RNA, chiamato RNA Alu, induce le cellule della retina a morire nei pazienti con atrofia geografica.

In un "Abbiamo scoperto che in pazienti con atrofia geografica, vi è una drammatica riduzione dell'enzima Dicer nella retina", ha detto Ambati, professore e vice presidente del Dipartimento di Oftalmologia e Scienze Visive e il Dr. E. Vernon e Eloise C. Dotato Smith Research Chair in degenerazione maculare presso la Facolta 'di Medicina Regno Unito. "Quando i livelli di declino Dicer, il sistema di controllo è in corto circuito e troppo Alu RNA si accumula. Questo porta alla morte della retina." Elementi Alu rappresentano una parte sorprendentemente grande - circa l'11 per cento in peso - del genoma umano, che comprende oltre 1 milione di sequenze. Tuttavia, la loro funzione è rimasta sconosciuta, così sono stati chiamati DNA "spazzatura" o di una parte del genoma "dark". La scoperta della tossicità Alu e del suo controllo da parte di Dicer dovrebbe rivelarsi di grande interesse per altri ricercatori nelle scienze biologiche, Ambati dice. Ambati team ha sviluppato due potenziali terapie volte a prevenire l'atrofia geografica e dimostrato l'efficacia di entrambi gli approcci utilizzano modelli di laboratorio.

Il primo riguarda l'aumento dei livelli Dicer nella retina da "over-esprimendo" l'enzima. La seconda prevede il blocco Alu RNA utilizzando un "anti-senso" farmaco che si lega e si degrada questa sostanza tossica. Regno Unito ha depositato domande di brevetto per entrambe le tecnologie, e il gruppo Ambati's si sta preparando a iniziare la sperimentazione clinica entro la fine di quest'anno. L'occhio sano, un "Dicer" ,degrada l'RNA enzima Alu particelle.
http://drsiravoduilio.beepworld.it/n...ogiasiravo.htm

 




Un caro saluto
Prof.Duilio Siravo
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it
Cell.:3385710585
PROF.DOTT. DUILIO SIRAVO
http://drsiravoduilio.beepworld.it



Articoli che potrebbero interessarti

Polmonite: come riconoscerla e curarla

Polmonite: come riconoscerla e curarla

La polmonite è una seria malattia infiammatoria che colpisce il tessuto polmonare provocando una riduzione della capacità respiratoria. Se trascurata, può degenerare e persino mettere a rischio la vita del paziente. Un...

22/12/2017 - scritto da Paola P.

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Credits

CHIUDI
POTREBBERO INTERESSARTI
IPF: QUELLO CHE DEVI SAPERE

I suoi sintomi, dalla tosse alla mancanza di fiato, sono comuni ad altre patologie. Ma la fibrosi polmonare idiopatica colpisce in modo irreversibile. Scopri come identificarla e trattarla.

--> SCARICA LA GUIDA
LA DIETA CONTRO IL COLESTEROLO

Troppo colesterolo può intasare le arterie, ma basta seguire 3 semplici regole per evitare che salga oltre i livelli di allerta.

--> SCOPRILE QUI

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X