Disfunzioni sessuali nelle donne

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Disfunzioni sessuali nelle donne

07-01-2013 - scritto da Cinzia Iannaccio

Le disfunzioni sessuali nel genere femminile sono più frequenti di quanto non si creda

Cosa si intende e cosa causano le disfunzioni sessuali femminili

Disfunzioni sessuali nelle donne Quando si parla di disfunzioni sessuali si pensa solitamente all’uomo, eppure anche nel genere femminile la casistica è piuttosto elevata, anzi, secondo alcuni studi epidemiologici sarebbe addirittura superiore (43% delle donne contro il 31% maschile). Eppure non solo non se ne parla per imbarazzo, ma c’è una vera e propria trascuratezza informativa, che comporta una rinuncia alla sessualità. Un peccato, perché nella maggior parte dei casi esiste una terapia.

Ma cosa si intende con disfunzione sessuale e quali le cause più frequenti nelle donne?

Un problema della sfera sessuale è tale quando impedisce all’individuo (e alla coppia) di trarre soddisfazione da un rapporto intimo. Le disfunzioni sessuali nelle donne sono di vario tipo: mancanza o diminuzione del desiderio sessuale (la casistica maggiore, con cause riconducibili a sbalzi ormonali ed altri fattori comuni), disturbi e difficoltà nell’eccitazione, nella capacità di raggiungere l’orgasmo (anorgasmia), dispareunia (dolore durante i rapporti, spesso originato da malattie a trasmissione sessuale), perversioni e sessualità compulsiva, ma anche problematiche di identità di genere o una pregressa (o attuale) sessualità insoddisfacente o traumatica.

Esistono poi tutta una serie di disfunzioni e deficit che originano da sfere ben diverse da quella sessuale, ma che su questa hanno una concreta ed infelice ripercussione: parliamo della depressione, dello stress patologico, degli stati di ansia, tumori e farmaci chemioterapici, diabete, sclerosi a placche, alcolismo e malattie del fegato, disturbi neurologici (Alzheimer e Parkinson ad esempio), malattie dei reni e cardiovascolari. Insomma le cause non sono solo psicologiche come si è creduto fino a poco tempo fa ed una dispareunia, o un calo del desiderio sessuale non vanno trascurati mai: perché possono essere il campanello d’allarme di patologie serie, perché spesso c’è una terapia adeguata, ma anche perché una vita sessuale attiva e soddisfacente è un diritto, di ogni individuo, di ogni donna.

Fare l’amore con piacere rende la vita più bella, non bisogna vergognarsi a dirlo.

Photo credit: madewithdreams by C. H.




Articoli che potrebbero interessarti

Vulvodinia: che cos'è e quali sono i sintomi

Vulvodinia: che cos'è e quali sono i sintomi

29/10/2019.   Patologie come ad esempio l’emicrania o il colon irritabile possono dare del filo da torcere a coloro che ci convivono quotidianamente. Non è da meno la vulvodinia, una sindrome che riguarda da vicino la sfera...

Salute donna

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X