Guida alla sana pipì: la tua di che colore è?

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

Guida alla sana pipì: la tua di che colore è?

25-05-2021 - scritto da Paola Perria

Paglierino, oro o ambrato? Ecco la palette Pantone di gialli corrispondenti alle possibili varianti cromatiche delle urine. Scopri la tua per sapere se sei in salute!

Di che giallo è la tua pipì? Scoprilo per sapere se bevi abbastanza.

 

Bere è un normale atto quotidiano di sostentamento che in genere eseguiamo dietro uno stimolo preciso: quello della sete. E sbagliamo. Se tutti noi bevessimo solo quando ne sentiamo la necessità, non riusciremmo ad idratare a sufficienza il nostro corpo. È questa la ragione principale per cui, senza volerlo, finiamo per essere sempre un po’ in debito di liquidi, come ci dicono gli esperti di nutrizione.

 

Ma come ce ne accorgiamo? C’è un modo molto facile per capire se beviamo abbastanza, e se, quindi, il nostro organismo è perfettamente idratato in tutti i suoi organi e tessuti: osservare il colore della nostra pipì.

 

Le sfumature di… giallo!

La pipì delle persone in salute è gialla, ma non tutte le pipì hanno la stessa sfumatura di giallo. Quando ci sottoponiamo al test delle urine, ad esempio, troviamo nel referto informazioni relative al colore e alla limpidezza. Sono indicatori di salute importanti, e ci dicono molte cose. Ad esempio, che un giallo carico si osserva nelle urine molto concentrate, tipiche di chi non beve abbastanza. Ma cosa si intende per giallo carico? E quale dovrebbe essere la sfumatura cromatica delle urine perfette?

 

Per aiutarci in questa difficile disamina visiva, il Pantone Institute, che si occupa di stabilire i colori di tendenza dell’anno nella moda, nella grafica e nel design, insieme a un’azienda di acqua imbottigliata scozzese (la Highland Spring), ha creato una speciale palette di sfumature di giallo. Ad ognuna di esse corrisponde uno stato di idratazione preciso:

 

  • Il giallo paglierino della salute e perfetta idratazione
  • Il giallo oro del bicchiere mezzo pieno
  • L’ambrato che non ti dona
  • L’ocra-sabbia del deserto, segno inequivocabile di aridità

 

Facile, no? E allora corri in bagno a fare pipì e controlla il colore. Ah, fai attenzione all’orario: è normale produrre urine di colore più intenso al mattino, mentre durante la giornata dovrebbero apparire più diluite, e quindi più chiare.

 

Fatto? Hai scoperto di che colore è la tua pipì? Se la palette Pantone indica che è troppo concentrata, significa che sei tra coloro che “si dimenticano” di bere durante la giornata, e che senza volere si ritrovano senza un adeguato apporto di fluidi. Ecco allora le regole di idratazione da seguire per tornare “limpidi” e tenere alla larga le possibili conseguenze della disidratazione, che vanno ben oltre una pipì troppo gialla, ma hanno a che fare con problemi di concentrazione, pelle secca e tirata, stanchezza e persino attacchi di fame nervosa:

 

  • Controlla il colore delle tue urine ogni giorno usando la palette Pantone come guida
  • Se ti dimentichi di bere se non hai una bottiglia d’acqua davanti, tienine sempre una a portata di mano e sorseggiala di frequente
  • Lo sport fa benissimo al tuo corpo, ma comporta un aumento del fabbisogno di liquidi. In questi casi può essere utile scaricare una app che stabilisca la quantità di acqua da bere ogni giorno a seconda delle attività che svolgi
  • Non solo acqua, vanno bene anche succhi, tè, tisane e infusi di erbe e frutti sugar free
  • A proposito di tè e succhi, in estate prepara degli infusi di frutta da sorseggiare durante il giorno. Bevande rinfrescanti, mineralizzanti e dissetanti
  • Aggiungi ghiaccio nelle bibite, nei tè freddi e negli aperitivi (analcolici!)
  • Se hai difficoltà a bere 8-10 bicchieri d’acqua al giorno da subito, inizia gradualmente, magari con 5-6 bicchieri, fino ad abituare lo stomaco a ricevere qualche dose di acqua in più. Bere, in fin dei conti, è anche una questione di abitudine!


A cura di Paola Perria, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2009, Master I livello in Gender Equality-Strategie per l’equità di Genere con tesi sulla medicina di genere.
Profilo Linkedin di Paola Perria
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Smegma: cos’è, da cosa dipende

Smegma: cos’è, da cosa dipende

03/05/2021.   Curare l’igiene personale è un’attività quotidiana che non dovresti mai trascurare. Ci sono poi alcune zone del corpo, come ad esempio quella in cui risiedono i genitali - maschili o femminili - che...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X