I 17 comportamenti maschili in bagno che fanno arrabbiare le donne

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

I 17 comportamenti maschili in bagno che fanno arrabbiare le donne

08-02-2017 - scritto da Viviana Vischi

Sono tanti i comportamenti maschili poco graditi a mogli e compagne. E molti di questi hanno a che fare con l'igiene... in bagno. Ecco i peggiori.

Donna vs. uomo: un elenco di brutte abitudini da riderci su ma anche per riflettere sulla propria salute intima.

 

Uomini e donne sono molto diversi, anche in bagno. Ed è così dalla notte dei tempi. Se anche tua moglie ti fa una testa così, allora probabilmente sai di cosa stiamo parlando: di abitudini poco igieniche tipicamente maschili, che da sempre si tramandano di padre in figlio, e che le signore non perdono occasione di rinfacciarti. Già, come se tu ci potessi fare qualcosa…

 

Vaglielo a spiegare che se hai la prostata ingrossata il getto dell’urina diventa anomalo e non sempre riesci a centrare la tazza…

O che, se sei un po’ in là con gli anni e perdi l’equilibrio, a volte per forza finisci per innaffiare il pavimento…

Valla a convincere che ci sono cose ben più importanti a cui devi pensare del rotolo di carta igienica finito…

 

Ebbene, quante volte senti urlare tua moglie per queste piccole cose? E adesso sii sincero: veramente non puoi fare niente per perdere queste abitudini? Perché ok la prostata, ok l’età, ok i pensieri e le preoccupazioni, ma la scusa non può reggere sempre.

 

Intanto potresti cominciare a sederti sul water a fare la pipì. Guarda che non ne va del tuo testosterone, resti maschio anche se appoggi le chiappe sull’asse. E poi gli studi scientifici dicono che così la vescica si svuota meglio e il flusso di urina aumenta leggermente.

Che poi ammettiamolo, se il problema è la prostata, basterebbe andare dal medico e seguire le sue indicazioni per sconfiggere un’infiammazione come la prostatite o contenere i sintomi di un’ipertrofia.

 

Per tutto il resto, non ti resta che metterci un pizzico di buona volontà e il gioco è fatto. E allora, quali sono le principali abitudini maschili in bagno che scatenano l’inferno tra moglie e marito? Vediamole!

 


 

Articolo promosso da Cose da Uomo, il programma GRATUITO che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni.

 

La tua prostata perde i colpi? E' ora di prenderti cura di lei!

Segui i consigli del programma Cose da Uomo pensato per la tua prostata e le tue vie urinarie. Registrarsi è semplice e GRATUITO.

Grazie al programma Cose da Uomo ricevi informazioni preziose per la tua salute intima. Fatti accompagnare in un percorso di cambiamento dei tuoi comportamenti, con consigli utili che, abbinati all'utilizzo di un preparato naturale come INFURIN CONTROL, ti permetteranno di raggiungere una migliore qualità di vita!


Con i suoi principi attivi naturali, INFURIN CONTROL è il prodotto sicuro ed efficace per il benessere delle tue vie urinarie.


INFURIN CONTROL e Cose da Uomo: insieme, per il benessere maschile.



 

  1. La tavoletta del wc perennemente alzata. "Se l’hanno inventata - dice lei - servirà a qualcosa!"
  2. Lo schizzo di pipì sull’asse del wc. Pensa a quella povera donna che poi deve sedersi proprio lì...
  3. Lo schizzo di pipì sul pavimento del wc. Pensa sempre a quella povera donna che arriva subito dopo ti te, magari a piedi nudi.
  4. Il mancato bidet dopo aver fatto i bisogni. Bisogni di qualunque tipo.
  5. La mancata apertura della finestra dopo aver fatto i bisogni. Eh sì, proprio quei bisogni lì…
  6. Il mancato lavaggio delle mani dopo aver fatto i bisogni. Pensa al rifiuto che riceverai quando vorrai abbracciarla forte forte per dimostrarle tutto il tuo amore!
  7. Il dentifricio incastonato nello specchio. Che poi non è niente rispetto alla strisciata che si secca sul lavandino e lei si trova a dover grattare via con le unghie subito dopo il tuo passaggio.
  8. Le gocce d’acqua incastonate nello specchio. Fidati: apprezzerebbe di più se si trattasse di brillanti Swarovski!
  9. I peli della barba abbandonati nel lavandino dopo la rasatura. Se fossero i suoi, non ti disgusterebbero?
  10. I peli di varia provenienza dispersi nel bidet e nella doccia. A volte fanno capolino anche sulla superficie della saponetta…
  11. L’annusata di ascelle prima di decidere se lavarsele o meno. Veramente terribile.
  12. I panni sporchi buttati ai piedi della lavatrice. Puntualmente a 30 cm dalla cesta del bucato. Ma perchéééé???!!!
  13. Lo tsunami d’acqua dopo aver fatto la doccia. Cosa che neanche in “Onda assassina”.
  14. L’accappatoio bagnato dimenticato in giro. Di solito sul letto, magari sul suo lato…
  15. La saponetta finita e non sostituita. Vabbè, ma non serve.
  16. Il dispenser di sapone liquido finito e non sostituito. Vabbè, ma avevi fretta.
  17. Il rotolo di carta igienica finito e non sostituito. Vabbè, ma a te basta una scrollata.

 

E quindi? Caro amico, se proprio non riesci a perdere nessuna di queste abitudini, puoi sempre confidare nel fatto che, se la tua donna ti ama, ti ama per quello che sei. E ti tiene così come sei. Sicuro sicuro?!? :-)

 


 

L'obiettivo di questo articolo non era solo quello di farti sorridere, ma anche di farti riflettere sull'importanza di non trascurare la tua salute intima. E non solo per non far arrabbiare tua moglie, ma per una tua migliore qualità di vita. Se ti fa piacere, allora, iscriviti subito a Cose da Uomo, il programma personalizzato che ti insegna a prenderti cura della tua prostata e delle tue vie urinarie in 60 giorni. Pratico, coinvolgente e GRATUITO: provalo subito e segui i consigli degli esperti!

 

Leggi tutti gli articoli della rubrica dedicata alla salute della prostata.



A cura di Viviana Vischi, Giornalista professionista iscritta all'Albo dal 2002, Direttore Responsabile di diverse testate giornalistiche digitali in campo medico-scientifico.
Profilo Linkedin di Viviana Vischi
 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X