Il tuo cuore di donna non sta bene se…

Il tuo cuore di donna non sta bene se…

20-04-2018 - scritto da Francesca Morelli

Scopri se sei a rischio e come riconoscere una malattia cardiovascolare. E inizia da subito ad adottare le sane abitudini che tengono alla larga i problemi cardiaci.

Salute cardiovascolare femminile: la prevenzione è possibile.

 

Chi lo avrebbe detto che quei segnali così poco evidenti, tuttavia subdoli perché confondibili con problematiche apparentemente comuni e normali, come…

 

  • Il fiato un po’ corto
  • Un senso di oppressione al torace
  • Un dolore alla mandibola o al braccio
  • Una stanchezza ingiustificata

 

…possono essere dei possibili campanelli di allarme per le malattie cardiovascolari in rosa.

 

E’ proprio così. E sono questi i segnali che dovrebbero spingere la donna ad andare al pronto soccorso. Cosa invece che avviene di rado, a causa della bassa percezione che le donne hanno delle malattie cardiovascolari, ritenute ancora oggi un problema prevalentemente al maschile.

 

MALATTIE CARDIOVASCOLARI: UNA PROBLEMATICA FEMMINILE DA NON SOTTOVALUTARE

Secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della donna (ONDA), una donna su due a partire e dopo i 50 anni è a rischio di malattie cardiovascolari, tanto che queste problematiche rappresentano, in questa specifica fascia di popolazione, la prima causa di mortalità e disabilità.

 

I dati dimostrano che le donne sviluppano le malattie cardiache 10 anni più tardi rispetto agli uomini, ma quando ciò accade la problematica è di norma più grave che nell’uomo. Invece, nonostante le evidenze scientifiche, le donne non sono consapevoli del loro rischio cardiovascolare.

 

Quello che bisogna far sapere, allora, è che le malattie cardiovascolari sono il killer #1 in rosa, più di qualsiasi altra malattia. In Italia ogni anno si ferma il cuore di 127.000 donne a causa di malattie quali infarto, scompenso e ictus.

 

COME ABBATTERE I FATTORI DI RISCHIO

L’aumentato rischio di incorrere in una malattia cardiovascolare dipende da molti fattori, alcuni non modificabili, come ad esempio la familiarità e l’età (in particolare la menopausa, quando cala la protezione degli estrogeni nei confronti del cuore).

 

Altri fattori aggravanti per il cuore sono, invece, assolutamente modificabili:

  • L’ipertensione. E in Italia il 58% di donne in menopausa soffre di pressione alta
  • Il colesterolo cattivo elevato, che interessa il 51% della popolazione femminile dopo i 50 anni
  • Il sovrappeso e l’obesità, che riguardano il 67% di donne, spesso associati anche al diabete, un altro fattore che mette a repentaglio la salute del cuore
  • Ma soprattutto… Il fumo!

 

Come si può agire di prevenzione? Ce lo facciamo spiegare dal Prof. Stefano Carugo, Direttore di Cardiologia dell’Ospedale Santi Paolo e Carlo di Milano.

 

Nel video, intervista al Prof. Stefano Carugo, Responsabile scientifico del Progetto "Prevenzione Possibile" e Direttore di Cardiologia Unità e UCIC, UOC Cardiologia dell'Ospedale Santi Paolo e Carlo di Milano.

 

ESAMI GRATUITI PER TUTTE, IN TUTTA ITALIA

Per informare correttamente la popolazione femminile sulle malattie cardiovascolari, le implicazioni, i fattori di rischio e la prevenzione, prosegue fino al 26 giugno la campagna Prevenzione possibile. La salute al femminile. Dall’8 marzo, in occasione della Festa della Donna, un truck partito dalla città di Napoli sta attraversando l’Italia da Nord a Sud, toccando ben 31 città e sostando in ciascuna di esse un paio di giorni.

 

 

A bordo del truck è possibile eseguire gratuitamente alcuni esami specifici come il self test del colesterolo, la misurazione della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca, del peso e del girovita, elettrocardiogramma, saturimetro fino alla MOC portatile per le ossa. Ovvero un kit di esami utili a valutare in maniera preliminare e preventiva il rischio cardiovascolare, ma anche quello osteoporotico e di carenza di vitamina D. Cuore e ossa hanno infatti un elemento importante in comune: nella donna sono vulnerabili più che negli uomini e per mantenerli in salute è possibile fare prevenzione fin da giovani.

 

Un medico è a disposizione anche per offrire preziosi consigli per modificare alcune cattive abitudini e vivere più a lungo e in salute. 

 

VUOI SAPERNE DI PIU’ SULLA CAMPAGNA?

Visita subito il sito www.prevenzionepossibile.it, scopri quando il truck farà tappa nella tue città, sali a bordo e… una volta che sarai scesa, preparati a prenderti cura di te.

#OGGIPUOIFARLO

 

Categorie correlate:

Salute donna




A cura di Francesca Morelli, Giornalista pubblicista iscritta all'Albo dal 2014, collaboratrice di testate web di medicina, scienza, salute e benessere specializzate in prevenzione, oncologia, alimentazione, medicina e medicina di genere, pediatria, e-health.

 

ForumSalute
ForumSalute su Facebook
ForumSalute su Twitter
ForumSalute su Google+

 

 

ATTENZIONE: le informazioni che ti propongo nei miei articoli, seppur visionate dal team di medici e giornalisti di ForumSalute, sono generali e come tali vanno considerate, non possono essere utilizzate a fini diagnostici o terapeutici. Il medico deve rimanere sempre la tua figura di riferimento.



Articoli che potrebbero interessarti

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X