La menopausa: una stagione della vita

Facebook Twitter Google Pinterest YouTube

La menopausa: una stagione della vita

20-07-2011 - scritto da dott_claudio

La menopausa: una stagione della vita

La menopausa, da evento riservato a poche donne e spesso per un breve periodo, è diventata una vera e propria stagione della vita della donna

La menopausa è un evento del tutto naturale nella vita di una donna, che è in continuo incremento per due ragioni:
1. per l’aumento della popolazione femminile: oltre 10 milioni di donne italiane sono in menopausa;
2. per il prolungamento dell’attesa di vita; mentre attualmente la vita media di una donna è di circa 80 anni, all’inizio del ‘900 era di 50 anni, la comparsa della menopausa, invece, è rimasta sempre invariata intorno ai 50 anni: la donna d’oggi si trova “felicemente” a vivere almeno 30 anni della propria vita dopo la menopausa.
La menopausa, da evento riservato a poche donne e spesso per un breve periodo, è diventata una vera e propria stagione della vita della donna.

1 La menopausa
La menopausa corrisponde all'ultima mestruazione della vita della donna, evento dovuto alla progressiva riduzione della produzione dei principali ormoni femminili (in particolare gli estrogeni) da parte delle ovaie.
- La menopausa è confermata quando, in una donna di oltre 45 anni, le mestruazioni sono assenti per 6-12 mesi consecutivi, in associazione alla comparsa dei tipici sintomi e ad un significativo aumento dei livelli ematici dell’ormone follicolostimolante (FSH). In ogni modo, solo il tempo fornisce la garanzia di una diagnosi corretta.
- Nel mondo occidentale, l’età media della menopausa è di circa 51 anni, compresa tra 45 e 55 anni. In Italia l’inizio della menopausa spontanea varia da 50,2 a 50,9 anni.
La menopausa è sinonimo di vecchiaia? No, poiché la menopausa inizia verso i 50 anni e la vecchiaia dopo i 65 anni.
- L’inizio della menopausa sembra influenzato da due fattori: familiarità e fumo di sigaretta. In sostanza, l’età in cui è andata in menopausa la madre è quella in cui vi andrà la figlia e le forti fumatrici raggiungono la menopausa 2 anni prima. Anche le donne mancine pare anticipino la menopausa di 1-2 anni.
Non sono, invece, chiare le relazioni tra l’inizio della menopausa e l’età della prima mestruazione (menarca), il numero di gravidanze (parità), l’uso di contraccettivi orali e lo stato socio-economico. Restano alcuni dubbi sull’alimentazione e sul peso corporeo: è possibile che un maggior consumo di carne e di alcool ed un certo grado di sovrappeso possano posticipare la comparsa della menopausa.

2 La perimenopausa
La menopausa è preceduta da una fase di transizione caratterizzata, soprattutto, da irregolarità del ciclo mestruale detta perimenopausa (praticamente è una fase di inter-regno tra essere e non essere mestruate).
In questo periodo le mestruazioni spesso tendono a ritardare (oligoamenorrea) oppure ad anticipare (polimenorrea); altre volte diventano molto abbondanti (ipermenorrea), fino a raggiungere il carattere di una vera e propria emorragia (metrorragia); oppure si riducono (ipomenorrea), fino a presentarsi sotto forma di scarse perdite rosso scuro (spotting).
- Nel 10% delle donne in perimenopausa compaiono le tipiche vampate di calore con sudorazioni; mentre i disturbi del sonno e le variazioni dell’umore, se presenti, non sempre sembrano collegati alla menopausa.
- Una progressiva perdita del calcio nelle ossa (osteopenia) e un aumento del colesterolo nel sangue (ipercolesterolemia) iniziano già in questa fase della vita.

3 Il climaterio
Si chiama climaterio quel periodo di vita che precede e che segue di qualche anno la menopausa. Nel mondo anglosassone è chiamato “change of life” (letteralmente “cambiamento di vita”), termine che meglio esprime ciò che realmente accade in questo periodo.
- Il climaterio spesso è associato a sintomi che configurano la sindrome climaterica. I sintomi tipici della carenza estrogenica sono quelli vasomotori (vampate, sudorazioni) e quelli urogenitali (secchezza vaginale, dispareunia, urgenza e frequenza minzionale, incontinenza urinaria). Altri sintomi come irritabilità, ansia, depressione, insonnia, ridotta capacità di concentrazione, diminuzione della memoria, riduzione della libido, alterazioni della pelle e dolori articolari non sono riconducibili alla sola carenza estrogenica.


LA MENOPAUSA E LE SUE DEFINIZIONI (OMS 2000)
Menopausa spontanea o naturale:
definitiva cessazione delle mestruazioni derivante dalla perdita della funzione ovarica. È diagnosticata retrospettivamente dopo 12 mesi consecutivi di amenorrea, in assenza di qualsiasi altra causa fisiologica o patologica. Il marker biologico dell’evento è rappresentato dalla stabilità di valori elevati di FSH (>40mU/ml).
Premenopausa:
indica il periodo di circa 10 anni prima della menopausa e finisce con l’ultima mestruazione; è caratterizzato da elevati valori di FSH (tra 30 e 50 mU/ml). Termine ambiguo, che genera confusione e andrebbe abbandonato.
Postmenopausa:
indica il periodo che segue l’ultima mestruazione, indipendentemente dal tipo di menopausa, spontanea o indotta.
Perimenopausa o transizione menopausale:
indica il periodo (2-8 anni) che precede la menopausa e comprende il primo anno successivo all’ultima mestruazione.
Menopausa indotta o artificiale:
è la comparsa della menopausa che segue alla rimozione chirurgica di entrambe le ovaie (annessiectomia con o senza asportazione dell’utero) o alla compromissione della funzione ovarica (chemioterapia o radioterapia).
Menopausa precoce o prematura:
è la comparsa della menopausa prima dei 40 anni; può essere dovuta a fattori genetici, immunitari, oppure a interventi medici (chemioterapia e radioterapia) o chirurgici (annessiectomia).
Climaterio:
indica il periodo della vita della donna che precede e segue per un tempo variabile la transizione dalla fase riproduttiva a quella non riproduttiva (International Menopause Society).


Estratto da: Claudio Paganotti. MENOPAUSA. Conoscerla per viverla in salute. Massetti Rodella Editori, 2007.
Categorie correlate:

Salute donna




Dr. Claudio Paganotti
Medico-Chirurgo, Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Istituto Clinico "Città di Brescia" - Via Gualla 15, Brescia
http://www.paganotti.it/

Profilo del medico - dott_claudio

Nome:
CLAUDIO PAGANOTTI
Comune:
BRESCIA
Professione:
Medico in casa di cura privata
Specializzazione:
Ginecologia e Ostetricia
Contatti/Profili social:
sito web


Articoli che potrebbero interessarti

No alla povertà mestruale, sì all’uguaglianza

No alla povertà mestruale, sì all’uguaglianza

24/05/2021.   Sai già cosa farai il 28 maggio? No, non ti preoccupare se non ti viene in mente nulla. Non è il tuo compleanno (o forse sì) e neppure il tuo anniversario di matrimonio (o forse sì). Il 28 maggio...

Forumsalute.it © UpValue srl Tutti i diritti riservati.
C.F., P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Milano n. 04587830961   |  Privacy   |  Chi Siamo

Per offrirti il miglior servizio questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni qui.

X